Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 29 aprile 2012

MARINE LE PEN:chi sono i razzisti?

marine le pen fn

Qualche settimana fa mentre passeggiavo, ho visto tre ragazzi molto probabilmente tunisini, che uscivano da una scuola abbandonata e scavalcavano una rete.Ovviamente senza lavarsi o cambiarsi e con ogni probabilità per ripulirsi andavano in un bagno di un centro commerciale o posto pubblico (succede anche nella biblioteca pubblica dove quasi tutti i giorni vado a leggere i quotidiani o riviste).
Odio la prepotenza della destra e la sua vergognosa storia ,ma anche l'ipocrisia della sinistra e la prova sono questi ragazzi extracomunitari che sono costretti a dormire in una scuola abbandonata in mezzo alla sporcizia.Tutto perchè li vogliono il diritto di voto il prima possibile per ottenere una percentuale tale per poter governare, la solidarietà non c'entra nulla.Molta gente di sinistra la pensano come la destra su rom ed extracomunitari ma si vergognano di ammetterlo.
Chi sono stati i primi a non volere i meridionali? Stiamo parlando di anni dove la Lega Nord non era ancora nata. E l'aumento dei voti del Movimento a 5 Stelle? Basta sentire Grillo, sembra Marine Le Pen.

da CONTROCORRENTE-Marine Le Pen (I libri del Borghese)

Era divertente constatare che all'epoca il partito comunista stampava manifesti sui quali si leggeva:"Produciamo francese" oppure "Vivere e lavorare nel paese".I comunisti credevano allora nella priorità nazionale!
Successive considerazioni di bassa politica li avrebbero fatto poi cambiare casacca,trasformandoli in partigiani convinti dell'immigrazione e avversari dichiarati del concetto di Nazione.
Tutti gli ingredienti erano evidentemente in azione per fare della Francia,in pochi anni,un eldorado verso il quale si sarebbero dirette le popolazioni disederate del mondo intero: assenza quasi totale di condizioni per l'immigrazione neanche quella di avere un contratto di lavoro, aiuti sociali accordati a tutti gli stranieri,alcuni anche ai clandestini;acquisto automatico della nazionalità francese ai figli nati sul territorio;accesso gratuito alle cure,anche per gli irregolari; accesso gratuito alla scuola; precedenza negli alloggi sociali;nazionalità francese accordata in termini sempre piu brevi senza nessun impegno nè condizione particolare...Come avervela con loro?
Come non capire un malese o un cinese che venivano in Francia per ottenere di far vivere la propria famiglia cento volte meglio di quanto avrebbe potuto con quello che avrebbe guadagnato a casa sua,lavorando dodici ore al giorno?

Questa è la ragione di fondo per cui abbiamo sempre detto di non avercela con gli immigrati;la nostra critica si è sempre focalizzata non su di loro, che non hanno colpa di questo lassismo assurdo, ma sui politici responsabili per la loro cecità.
Come non vedere che,parallelamente,la classe politica,sia sotto il regno di Giscard d'Estaing,sia sotto quello di Mitterand o sotto Chirac,ha fatto la scelta del saccheggio e della corruzione nei confronti dei paesi africani.Saccheggio che oggi Sarkozy vorrebbe aggravare portando via da quei paesi le èlite attraverso la strada dell'immigrazione pilotata,impedendo così al continente africano ogni possibilità di rinascita.
Al contrario, bisognava avviare una grande politica di cooperazione per permettere ai paesi poveri di svilupparsi economicamente e contribuire cosi a mantenere la popolazione sul proprio suolo di origine,dando i mezzi per ottenere condizioni di vita decente,con un lavoro locale.
Non si lascia mai la propria patria volentieri.Lo si fa perchè si pensa,a torto in questo caso,che si troverà in un altro luogo un avvenire migliore per i propri figli.
Razzisti? Chi sono i razzisti? Quelli che come noi agiscono con franchezza e dicono loro che non possiamo piu accoglierli,o quelli che continuano a farli venire per alloggiarli in alloggi malsani dato che le case popolari sono già stracolme di quelli che sono arrivati prima?

Chi sono i razzisti? Quelli che vogliono,come noi, prima tentare di far star bene i nostri compatrioti o i nuovi schiavisti che fanno venire la manodopera straniera per farla lavorare a salari miseri?

Chi sono i razzisti? Quelli che nominano un prefetto perchè è mussulmano o un presentatore televisivo perchè è nero,o noi che li avremmo nominati solo se erano competenti?

I razzisti sono quelli che,come noi,parlano con saggezza.Tanti di questi stranieri capiscono perfettamente che noi difensiamo prima di tutto il nostro popolo.
I razzisti sono quelli che vendono loro un sogno,un lavoro che non avranno ,senza confessare che l'assimilazione è diventata impossibile e che l'ascensore sociale è fermo.
I razzisti sono i borghesi dell'UMP e del PS che iscrivono la loro progenie belle scuole private (basti pensare all'uscita di queste scuole:una caricatura dell'apartheid,piena di bambini bianchi e di tate nere.
Destra e sinistra sono imperdonabili e le loro responsabilità sull'argomento dell'immigrazione mi sembrano veramente schiaccianti.

Nessun commento:

Posta un commento