Anglotedesco

Anglotedesco

martedì 12 giugno 2012

Anche senza l'euro, 37 milioni di disoccupati,negli anni 80'





Resto sempre dell'idea che la lira era meno peggio dell'euro, quello che trovo ridicolo è che da quando c'è' stato il piu grande crac finanziario dal 1929, tutti sono diventati dei maghi dell'economia, è colpa di questo, è colpa di quello, dobbiamo fare così, signoraggio, MMT, Paola Musu, fan club, donazioni, summit e poi ovviamente con la caduta del governo Berlusconi saltano fuori quei berlusconiani che non vogliono ammetterlo ma se vai sui loro siti sono sempre precisissimi quando c'è dar contro a Prodi, D'Alema e Di Pietro (giustamente,tutti possono essere criticati) ma su la tessera 1816 della P2...silenzio.

Domanda:ma questi dov'erano prima che scoppiasse la crisi? Perchè non criticavano la moneta unica nel 2003 ,2004, 2005 ecc

ecc?

Prima che Joseph Cassano ha combinato quello che tutti sanno, anche con l'euro, la gente andava in vacanza o faceva la spesa esattamente come nel periodo della lira, le fabbriche qui al nord andavano alla grande, ma di scrivere del piu grande Crimine, di Schuman, di Perroux, delle denunce inutili di Paola Musu, neanche per idea.

Poi ragionando in maniera un po obiettiva sappiamo come sono il 90% degli italiani, dei pecoroni ignoranti che l'unica cosa che sanno fare è seguire il primo arrogante che alza la voce ,prenderlo per Dio, difenderlo sempre anche se spara cavolate.

Anni 80'.Si sentono molte imprecisioni.

Che la ricchezza privata degli italiani era una delle piu elevate,è giusto (anche con l'euro prima della crisi),ma non è mai stata equamente divisa tanto che moltissima gente e non solo del sud, è stata costretto ad emigrare in paesi come Germania o Inghilterra che offriva non solo a gente laureata ma anche ad operai non specializzati, molte piu opportunità che in Italia.

A volte mi chiedo:quelli che hanno partecipato al summit a Rimini, o sono tutti figli di papà ,oppure non leggono libri su gli anni 80'o non vogliono informarsi perchè non vogliono criticare Paolo Barnard e compagnia bella.

Avendo 36 anni mi ricordo quando da ragazzino di 8-9 anni andavo a far spesa con mia madre in uno dei tanti negozietti di generi alimentari quasi tutti spazzati via dallo strapotere della Conad, Sma ,Esselunga ecc ecc, arrivavi al 15 o 16 del mese e poi facevi segnare sul libretto del titolare del negozio quello che acquistavi per pagare poi quando il marito prendeva lo stipendio.I libretti erano pieni di gente che faceva così. Questi "Wanna Marchi" esperti di economia perchè non spiegano cosa succedeva quando c'era la svalutazione della lira? No, la lira non si tocca, altrimenti non servo piu a niente, non riesco piu a rincoglionire nessuno...


PUBBLICO DEI PEZZI DI ENCICLOPEDIE CHE SPIEGANO CON ESATTEZZA COME ANDAVANO LE COSE.

Il caso piu eclatante è certamente quello della crescita (prendendo i paesi dell'Eurozona);le previsioni indicano il tasso nell'1,75% a metà del 1981,nell'1% a fine 1981,nello 0,25% a metà del 1982.E la crescita in quell'anno è stata vicino allo zero.Questo tasso di sviluppo,assai modesto,sembra insufficiente a ridurre,in maniera consistente,la grave piaga della disoccupazione che va dilagando: tra il 1982 e il 1983 la disoccupazione era di 37 milioni di persone.

Nessun commento:

Posta un commento