Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 11 luglio 2012

GIANNI AGNELLI NEL 76:" Mattei scavalcava le istituzioni"(1 parte)





Ancora complimenti a Roberto Gervaso per questo libro (uscito nel 1978 ma che cominciò a scrivere nel 1976) e anche a chi lo mette ancora in circolazione perchè è sempre bello ricordarsi ciò che dicevano personaggi importanti come lo stesso Gianni Agnelli, e se leggete bene, negli anni successivi poi si sono avverate.


Con "l'avvocato" Agnelli non ci si annoiava mai, tutte le settimane ,sia nel calcio con la sua Juventus che sulla Fiat,rilasciava dichiarazioni che per settimane o anche anni facevano discutere.Anche su questa intervista c'è molto da commentare ,limitiamoci a poche cose.

Enrico Mattei (per sapere quello che pensava Agnelli su di lui tornate domani) è stato fatto fuori perchè ha avuto il torto di affrontare a viso aperte le famose "sette sorelle" ,lo sapeva anche Pierpaolo Pasolini ed è per questo che lo hanno ucciso, nel suo romanzo "PETROLIO" c'erano verità scomode.

Sul famoso COMPROMESSO STORICO DC-PCI: fu ostacolato dall'amministrazione Carter con la collaborazione del Vaticano che avrebbe bloccato la strada al PCI.Ci furono, non a caso, molti incontri fra il cardinale Agostino Casaroli e i diplomatici Usa dove promettono grandi pressioni sulla DC per evitare il compromesso.E poi non va dimenticato Sandro Pertini il miglior presidente della Repubblica italiana, che con gli Usa non andava d'accordo , anche per via del suo sostegno a Yasser Sarafat, prima che rinunciasse al terrorismo e riconoscesse il diritto all'esistenza dello Stato ebraico.

da IL DITO NELL'OCCHIO -Roberto Gervaso (Rusconi)

E' uno dei pochi italiani esportabili,e presentabili,al di là dalle Alpi,dalla Manica, dall'Atlantico.Lo conoscono tutti e tutte,quelli che contano,conoscono lui.Nega d'amare il potere,forse solo perchè ne ha tanto,e nessuno può insediarglielo.Comunque,ne fa un uso discreto,come si conviene a un monarca,sul cui impero non tramonta mai il sole.

Cortese piu che affabile,inquieto piu che volubile,scettico,forse, piu che cinico, si muove al di sopra delle parti e al di fuori della mischia,da cui stile e rango lo tengon lontano.Nel suo profilo da medaglia si fondono,e si confondono,le sembianze d'un bronzeo condottiero rinascimentale e d'un cipiglioso pirata elisabettiano.

Nessuno si veste meglio di lui,nessuno meglio di lui sa annodarsi la cravatta,sbottonarsi la giacca,mettersi o togliersi il cappello.Nessuno meglio di lui sa accender la sigaretta,bere un whisky,sbucciare un'arancia.Quanto piu si sente a suo agio,tanto piu mette a disagio l'interlocutore,irretito dal fascino che la ricchezza,sposata al potere,sprigiona.

Diventato presidente della FIAT dopo una lunga e gloriosa milizia mondana,si sposta da un continente all'altro,ricevuto quasi come un sovrano:oggi a cena con Giscard, domani a colazione da Carter,ospite, dopodomani, di Breznev.

Alle ultime elezioni sembrò volesse candidarsi nelle liste repubblicane,ma, prima ancora di salire sul ring, gettò la spugna.Perchè ,non s'è mai saputo.Forse perchè erano in palio solo Monte Citorio e Palazzo Madama,e non il Colle del Quirinale.Noblesse oblige.

IL PAESE E' MALATO.COLPA DI CHI?

Della qualità della vita,che è cambiata.L'inurbamento, l'industrializzazione,l'ascesa a picco del prezzo del petrolio han fatto saltare i vecchi equilibri.

LEI NON VUOLE IL COMPROMESSO STORICO.PERCHE'?

Non ho detto che non lo voglio.


E COS'HA DETTO?

Che col compromesso storico non avremmo un'alternativa democratica di governo,ma finiremo nel regime.

TEME UN GOVERNO DELLE SINISTRE?

Temporaneo,no.

UN CANNUBIO DC-PCI SAREBBE INDISSOLUBILE?

Ho paura di sì.

COSA POTREBBE SOSTITUIRLO?

Un'allenza DC-partiti laici, o un fronte PCI-PSI partiti laici.

NON PENSA A UNA REPUBBLICA PRESIDENZIALE?

L'attuale costituzione è sufficiente.Bisogna,però, farla funzionare.Nei Paesi mediterranei c'è sempre il rischio che una repubblica presidenziale degeneri in cesarismo.

L'EUROCOMUNISMO DEL PCI:UNA MASCHERA,O IL VOLTO?

Non lo sa nemmeno il PCI.Oggi,forse,ancora una maschera.

FORSE,PERCHE'?

Perchè certe previsioni son difficili.

Nessun commento:

Posta un commento