Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 13 luglio 2012

Numeri che dimostrano che l'Italia in ipocrisia ha pochi rivali




L'ISTAT ha pubblicato dei dati su cosa ne pensano gli italiani degli stranieri e dei rom.Pubblico i dati e quello che penso io.


-IL 59,5% pensa che gli stranieri siano trattati meno bene degli italiani.

ANGLOTEDESCO: si, sopratutto nelle piccole e medie imprese e nei lavori in campagna.I datori di lavoro meno onesti dei Paesi sviluppati approfittano della loro situazione per assumerli in nero e pagarli come vogliono.Lo stipendio "dimezzato" che ricevono in Italia, non l'hanno mai visto.

-L'89% non è giustificabile prendere in giro uno studente perchè immigrato.

ANGLOTEDESCO: direi proprio di no.


-IL 55,3% DEGLI ITALIANI RITIENE CHE PER RICEVERE UN ALLOGGIO GLI STRANIERI DOVREBBERO ESSERE INSERITI IN GRADUATORIA DOPO I CONNAZIONALI.

ANGLOTEDESCO:se lo straniero è in regola,deve partire alla pari dell'italiano.Purtroppo una parte politica (la sinistra),sperando che prima o poi possano votare il loro partito, fanno carte false per dargli le case popolari.


-IL 48,7% PENSA CHE IN CONDIZIONI DI SCARSITA' DI LAVORO,I DATORI DI LAVORO DOVREBBERO DARE LA PRECEDENZA AGLI ITALIANI

ANGLOTEDESCO:stesso discorso di prima:se sono in regola devono partire alla pari.I clandestini no.Anche loro per carità sono degli esseri umani ma le regole vanno rispettate e poi ognuno i propri poveri.


-PER IL 63% GLI IMMIGRATI SONO NECESSARI PER FARE IL LAVORO CHE GLI ITALIANI NON VOGLIONO FARE

ANGLOTEDESCO:e quali sarebbero i lavori che non vogliono fare? Certi lavori gli stranieri accettano di farli in nero,gli italiano no,e fanno bene.


-IL 35% PENSA CHE GLI STRANIERI TOLGONO OCCUPAZIONE AGLI ITALIANI.

ANGLOTEDESCO: si, ma non è colpa loro i li assolvo.Bisogna prendere a calci nel sedere i datori di lavoro, lo fanno da sempre ,ancora prima della crisi.


-IL 72,1% E' FAVOREVOLE AL RICONOSCIMENTO DELLA CITTADINANZA A CHI NASCE IN ITALIA.

ANGLOTEDESCO:No, la cittadinanza bisogna meritarsela. Quando avrà dimostrato di comportarsi bene ,è giusto dargliela.


- PER IL 65%,2% GLI STRANIERI PRESENTI SUL TERRITORIO SONO TROPPI

ANGLOTEDESCO: sono troppi i clandestini che passano intere giornate nei giardini pubblici a ubriacarsi e dar fastidio a donne e bambini e sopratutto sono "rifugiati economici e non politici".Chi scappa dalle guerre deve essere accolto,gli altri solo se dimostrano che vengono in Italia a lavorare,studiare ecc ecc come si fa normalmente in Inghilterra o in Svizzera.

Comunque visto la drammatica situazione del Sud Italia, si, sono troppi.


-IL 68,4% DEGLI INTERVISTATI NON VORREBBE COME VICINO DI CASA UN ROM/SINTI

ANGLOTEDESCO: è qui dimostra che l'Italia in fatto di ipocrisia non è seconda a nessuno.Sopratutto tra la gente di sinistra, sui giornali, tv, partiti, amano difendere i Rom ma però non li vogliono come vicini di casa.Fanno gli intellettuali, sperano di rincoglionire la gente con i loro buonismo ma quando devono fare loro il primo passo,si tirano indietro.Sarei curioso di sapere quale politico di centrosinistra vorrebbe dividere il proprio pianerottolo con una famiglia di 7-8 rom.Nessuno anche perchè loro vivono in appartamenti che difficilmente gli zingari se lo possono permettere e dunque non corrono rischi.

Io invece divido il pianerottolo con degli stranieri e mi auguro che rimangano qui il piu possibile perchè stanno dimostrando di essere persone perbene.

Nessun commento:

Posta un commento