Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 23 settembre 2012

Beppe Grillo a Parma (22 settembre 2012)


628863864.2.JPG


Un Beppe Grillo scatenato ieri a Parma per la manifestazione contro l'Inceneritore promossa dal Movimento 5 Stelle.
Se l'è presa con la stampa (e in questo può aver ragione) che, per vendicarsi ha fatto credere alla gente a casa che erano presenti poche centinaia di persone quando in realtà,al momento che il comico genovese ha preso la parola, erano molti di piu di quei 700 che dice il Tg della 7 (criticato da Grillo il loro collega Alessandro Sortino).Ho saputo solo qualche minuto fa che c'era la diretta in streaming dunque molta gente lo può aver sentito comodamente a casa.
Sulle multinazionali Beppe Grillo ha ragione, però quando dice che non vuole uscire dall'euro e che vuole un referendum ,non sono d'accordo.Guardiamo le cose come stanno:la moneta unica ha portato vantaggi solo alla Germania.L'italia deve avere una banca centrale pubblica che stampa moneta e che lo Stato deve spendere a deficit per soddisfare i cittadini.Potete fare i prodiani fin che volete ma la spesa deficit è quella che ha permesso all'Italia di risollevarsi dopo la Seconda guerra mondiale e di diventare uno dei paesi piu industrializzati al mondo. Voler fare il refendum vuol dire stare ancora nell'euro ,come dicono alcuni sondaggi fatti ultimamente.Certo i giornali non sono liberi però la maggior parte degli italiani non considera pericolosa l'Europa, anzi,difendono Monti perchè il Premier che c'era prima non ha soddisfatto la criminalità europea.
Mettetevelo nella zucca cari signori: chi governa l'Europa hanno perfezionato un meccanismo che permette di proteggere la moneta unica continuando però a utilizzare la speculazione contro i popoli per obbligare gli stati ai tagli della spesa pubblica, dei diritti e degli stipendi.
VIDEO




------------------




---------------------




---------------------




----------------------




--------------------




---------------------




---------------------------



Nessun commento:

Posta un commento