Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 28 settembre 2012

MARIO MONTI:""Combattere il debito con rigore e privatizzare"



Alcune cose dette da Mario Monti ieri all'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York:"Il mio senso del dovere c'era quando sono stato chiamato dal presidente della Repubblica;non penso ci sarà una seconda occasione,ma se dovesse servire io ci sarò".
"Non ho piani o desideri per il futuro.Ma voglio che le forze politiche,i mercati e la comunità internazionale sappiano che io sarò sempre li se ci fosse bisogno"
"Fu proprio Berlusconi in un certo senso a scoprirmi nel 1994 nominandomi Commissario Ue.Trovo assolutamente normale che Berlusconi,leader di un grande partito come il Pdl,si ricandidi,non è che in questi mesi se ne sia andato su un'isola deserta"
"Per raggiungere un avanzo primario del 5% del Pil cerchiamo di combattere il debito con rigore e privatizzazioni"
"Gli italiani devono rispettare la legge e pagare le tasse come rispettano il divieto sul fumo"

Devo ammettere, forse è la prima volta, che non mi sono piaciute alcune risposte che Paul Krugman ha dato al giornalista della Stampa (l'intervista c'era ieri). Cioè che Mario Monti sta facendo un buon lavoro e non poteva fare altro.
Visto il meccanismo criminale dell'Europa e della moneta unica, Monti sta eseguendo gli ordini in maniera perfetta, però Krugman doveva ripetere quello che disse ad un giornale americano un anno fa ,come si è ridotta l'Italia con l'euro,cioè  un paese del terzo mondo.Il nostro premier invece pensa che con questa moneta l'Italia ,come la Grecia, abbia fatto passi in avanti.
Veniamo a quello che ha detto Monti.Come al solito le privatizzazioni prima di tutto. Non devono esistere piu beni pubblici, la gente deve sempre pagare per avere per i servizi indispensabili come la salute; arriveremo come il Portogallo che ha privatizzato il 118 ,se una persona anziana cade e si fa male,l'ambulanza arriva solo se c'è la certezza che la signora possa pagare.Aumenta la disoccupazione, vengono dimezzati stipendi e pensioni, aumentano le bollette, in piu bisogna pagare quello che una volta era gratis.Uno schifo!
Dobbiamo fare come la Spagna,cioè quel paese che entrò nell'eurozona con un debito pubblico molto basso, nel 2008 pure (36%).
In sintesi (articolo di Andrea di Stefano) quello che sta succedendo oggi,con la gente giustamente incazzata:
"Il governo spagnolo vara una finanziaria di nuovi pesanti tagli,circa 40 miliardi di euro nel 2013,che si vanno ad aggiungere ai 27 miliardi per l'anno in corso.Madrid cerca di convincere l'Europa e i mercati che può riportare sotto controllo il deficit anche con l'istituzione di un autorità fiscale indipendente.La spesa dei ministeri viene tagliata del 12%,per il terzo anno consecutivo vengono congelati i salari dei dipendenti pubblici,le vincite superiori ai 2500 euro alla lotteria saranno tassate di un'ulteriore 20%. E' stato raggiunto un accordo sui "principali punti" del nuovo piano di tagli al bilancio statale,per 13,5 miliardi di euro per il biennio 2013-2014,richiesto dalla troika (FMI, UE e BCE)"
Gli italiani devono rispettare la legge e pagare le tasse come rispettano il divieto di fumo dice Mario Monti. Certo, con l'euro è cosi, per avere ogni singolo euro bisogna tassare il cittadino in maniera spietata.Per carità, non mi piacciono i furbi, se uno abita in una casa popolare se non paghi le bollette entro la data ,ti vengono a chiudere il gas (senza avvisarti), però bisogna spiegare le cose in maniera obiettiva.In uno stato con una propria moneta,le tasse non finanziano la spesa ed è impossibile che l'evasione fiscale condizioni il suo funzionamento.E' lo stato stesso che crea il denaro per i servizi, poi sottrae il denaro dopo averlo creato.Purtroppo con questo euro criminale,chi non paga le tasse mette in difficoltà il nostro paese.Tutto qui.

Nessun commento:

Posta un commento