Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 3 settembre 2012

Per l'amico Di Pietro,Marco Travaglio fa l'antiamericano



La settimana scorsa LA STAMPA ha pubblicato un articolo di Francesco Molinari dove raccoglie le parole dell'ex ambasciatore americano in Italia Reginald Bartholomew morto a 76 anni. Parla degli strani legami tra il Pool Mani Pulite e gli Stati Uniti d'America.
Cominciamo col dire una cosa: da quando Di Pietro ha criticato Giorgio Napolitano sulle telefonate fatte con Mancino, si sono tutti schierati contro il leader dell'Idv.Se il Presidente della Repubblica si chiamasse Berlusconi ,farebbero la fila a leccare i piedi a Di Pietro, cerchiamo di mettere da parte il solito provincialismo al'italiana e diciamo le cose come stanno.

Marco Travaglio non ha digerito l'articolo della Stampa, gli ha dato fastidio che gli americani criticavano il  modo di lavorare del Pool e in un editoriale del Fatto Quotidiano ha scritto che dovrebbero guardarsi loro che hanno la pena di morte. Mi sono messo a ridere perchè da anni,sopratutto quando al governo c'era Silvio Berlusconi e gliele dicevano di cotte e di crude sopratutto i quotidiani neoliberisti, ritiene gli Stati Uniti un modello di democrazia ,però quando criticano il suo amico Di Pietro, diventa antiamericano.

All'interno del libro COLPO ALLO STATO di Mario di Domenico,c'è l'intervista a ETA BETA,l'agente segreto n. 3OP1S10R che fa notare cose interessanti su Di Pietro. Se le avesse dette su Casini, Bersani, Vendola (lasciamo perdere Berlusconi perchè è scontato) il giornale di Padellaro gli avrebbe dedicato pagine e pagine ma riguarda Di Pietro e dunque tutti zitti.

ETA BETA:

"Bugie bugie per smorzare le insistenti voci di certi suoi collegamenti (quelli di Di Pietro) con gli ambienti finanziari.Del resto,le notizie sui viaggi o rapporti deviati con ambienti non italiani del magistrato ricorrevano spesso nei vari dossier:viaggi negli Stati Uniti,presunti contatti con ambienti internazionali,in grado di determinare manovre contro la lira".

Nessun commento:

Posta un commento