Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 7 ottobre 2012

Manchester City-Sunderland 3-0



C'erano diversi motivi per seguire con interesse questa partita.

-Prima di questo incontro entrambe le squadre erano imbattute.3 vittorie e 3 pareggi per il Manchester City, 1 vittoria e 4 pareggi per il Sunderland

-Il Manchester City nelle prime 10 gare di Premier League piu le 2 di Champions League, ha sempre subito gol

-Nel Sunderland c'è l'esterno di centrocampo Adam Johnson che nella scorsa stagione vinse il titolo con Il City.Alla stampa durante la settimana è stato duro con Roberto Mancini.Il suo ex pubblico però lo ha accolto bene con tanti applausi.

-Il tecnico irlandese del Sunderland,O'Neil, è stato un giocatore del Manchester City.

Non c'è mai stata partita, i campioni d'Inghilterra hanno tenuto il pallone per tutti i novanta minuti (61%-39% il possesso palla) ,tirato moltissimo (28 totali di cui 16 nello specchio della porta) e concesso nulla al Sunderland.Che tra le due squadre c'è molta differenza, lo si sapeva, dal Sunderland però c'era d'aspettarsi qualcosa in piu anche perchè il centravanti Fletcher è un giocatore pericoloso che prima di questo match si presentava con 5 gol in 4 gare disputate con la maglia biancorossa.
Mancini schiera una formazione con sette giocatori diversi rispetto al match di Champions League pareggiata con molto fortuna contro il Borussia Dortmund.Centrocampo con Milner centrale (è un esterno) di fianco a Barry con Silva che parte da destra e Yaya Tourè dietro alle due punte Tevez centrale e Balotelli che parte a sinistra mettendo in difficoltà il fallosissimo Gardner.Il gol dell'1-0 è splendido, lo segna Kolarov su punizione che batte Mignolet (il migliore dei suoi) sul primo palo.Per l'ex laziale terzo gol su punizione in campionato.
Dopo il gol ci si aspettava qualcosa in piu dagli ospiti invece sono sempre stati gli uomini di Mancini a fare la gara e sopratutto sulla destra con il trio Zabaleta-Silva e Tourè ,hanno creato grandi difficoltà al Sunderland. Solo verso la fine del primo tempo la squadra di O'Neil si è fatta vedere in attacco con un tiro "telefonato" di Fletcher ad Hart fino a quel momento disoccupato. Possesso palla Manchester City 59% e tiri totali 7.
Nella ripresa la seconda squadra di Manchester (parlo per la storia) ha attaccato con ancora piu decisione per chiudere definitivamente l'incontro.Al 5' minuto Rose salva sulla linea un colpo di testa di Richards.Al 14' arriva il raddoppio del City:Kolarov, devastante sulla sinistra, crossa sul primo palo dove Aguero,entrato tre minuti prima al posto di Balotelli ,anticipa Cuellar e batte Mignolet.
Un altro giocatore che avrebbe meritato il gol è David Silva che però si deve accontentare della traversa colpita dopo che Mignolet era uscito per impedire il gol ad Aguero.Lo spagnolo si è mosso moltissimo incrociandosi spesso con Tourè e non dando punti di riferimento al mediocre centrocampo avversario.
Il 3-0 arriva all'88' con Milner.Gardner, che meritava l'ammonizione già nel primo tempo,compie fallo su Aguero e poi lui stesso con la testa tocca il pallone che inganna Mignolet sulla punizione calciata da Milner dalla sinistra.Il gol viene assegnato a lui che quand'era al Leeds, segnò il primo gol della sua carriera su punizione proprio contro il Sunderland.

Nessun commento:

Posta un commento