Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 14 novembre 2012

Cari amici della sinistra ipocrita,ricordatevi com'era l'Argentina




RAGIOGNERBAMBOCCI:"barnard, parguez e forstater potrebbero andare in Argentina a vedere come la MMT l avrebbe risollevata..ahahah scioperi a catena, fuga di capitali,inflaizione interna al 30 % col governo che le abbassa di frodo..ahah...raccontatelo agli argentini che la MMT li ha risollevati..

un conto e' la teoria, altro la pratica.."
Ho trovato questo commento tra i tanti del video dove Paolo Barnard demolisce la renzina Sara Biagiotti e il giornalista del quotidiano servo della Confindustria cioè il Sole 24 ore.
Questo utente molto probabilmente è del  Pd,della sinistra con la puzza sotto il naso, perchè un commento del genere sull'Argentina della  Kirchener li possono fare solo loro.Chi è che protesta nel Paese di Diego Armando Maradona? Gente di sinistra paragonabile al partito democratico italiano.
Ma questi signori si ricordano come andavano le cose prima?

RICORDIAMOLO

Purtroppo viviamo in un mondo dove c'è da scegliere o l'uno o l'altro, manca sempre 1 per fare 31.In Argentina, ed è inutile negarlo, chi non vota Kirchner non può lavorare nei posti pubblici, questo succedeva anche a Bologna se non votavi IL PCI.Tutto questo non è democrazia, non bisogna guardare il partito o il colore,ma purtroppo è la realtà ,destra e sinistra sono uguali.
Torniamo  all'Argentina prima della MMT.
La crisi Argentina inizia nei primi anni 90' quando il governo aggancia la sua moneta al dollaro.questa scelta offre stabilità agli investimenti finanziari esteri,compresi l'acquisto di buoni del tesoro argentini per far sparire il pericolo della svalutazione.Dal 1991 al 2001 un miliardi di dollari solo per la sottoscrizione del debito del governo.Per ogni emissione obbligazionaria infatti, il governopagava parecchio le banche che la portavano sul mercato e la piazzavano.
La scelta di agganciare la moneta argentina al dollaro fu un grosso errore per un 'economia emergente,perchè significa che il governo può stampare moneta solo se possiede l'equivalente in dollari, non può inflazionare l'economia ne svalutare.La svalutazione in un paese che ha un debito pubblico alto come poi è diventato l'Argentina, rende le esportazioni piu competitive e fa salire il valore della moneta delle entrate in valuta estera.
E poi parliamo anche del FMI che ha un ruolo determinante, potrebbe spiegarcelo il grande esperto di economia del PD ,Stefano Fassina, visto che c'è stato tra il 2000 e il 2005 in piena crisi argentina.
Tra le cause ci sono sicuramente l'introduzione delle regole neoliberiste imposte dalla grande finanza internazionale,tra cui la finanziarizzazione dell'economia e poi,ovviamente quelle privatizzazioni guidate dalle grandi banche d'affari internazionali che la nostra "grande sinistra",quella che sta in parlamento, ci ricorda sempre.
Con la prepotenza del FMI (vero Fassina?) il governo argentino privatizzò le pensioni,nascendo cosi i fondi pensione gestiti ufficialmente dagli argentini ma in realtà manovrati dai criminali di Wall Street.
Al contrario di quello che diceva quella finanza internazionale che nessun giornale o tv ha il coraggio di criticare, anzi manda i "suoi" giornalisti come Lilly Gruber o Lucia Annunziata a raccontare balle, lo stato argentino si è subito trovato in difficoltà per via della finanziarizzazione del debito.
I risultati si sono visti negli anni successivi, una crisi pazzesca, gente in mezzo alla strada,disoccupazione al 35%. 
Certo che lasciare un commento del genere ci vuole un bel coraggio, molto probabilmente chi ha scritto queste cazzate non ha tempo per andare da un buon psicologo, esattamente come quelli che attaccano Hugo Chavez.
Sempre la corruzione,corruzione,corruzione.L'importante è che la gente abbia il lavoro e che non si dia fuoco, se dopo c'è qualcuno che corrompe è giusto che vada in galera e venga punito in maniera esemplare.

Nessun commento:

Posta un commento