Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 26 novembre 2012

MAURIZIO LANDINI:""Non sarei contento se l'Italia uscisse dall'euro"



MAURIZIO LANDINI su la rivista "INCHIESTA" del periodo aprile-giugno 2012

"Dopo 20 anni di un'Europa fondata solo sulla moneta senza avere lavorato per costruire una Europa vera,sociale e del lavoro,fondata su regole fiscali comuni,l'Europa rischia semplicemente di esplodere.Io non sono tra quelli che sarebbero contenti se l'Italia uscisse dall'euro.Forse sbaglierò,ma continuo a pensare che ci sarebbe il rischio di pagare un prezzo troppo alto per le persone che noi rappresentiamo se tale questione non si affronta in modo diverso,ma è indubbio che la situazione come oggi rischia di esplodere anche noi non lo vogliamo.
Ci sono allora,delle scelte da fare perchè le cose che non funzionano sono che la finanza fa quello che gli pare,ma allora bisogna intervenire,ci vuole un nuovo intervento pubblico e ci vuole anche una nuova forma democratica che estenda davvero le forme di democrazia e di partecipazione in Europa.Penso che sia un errore avere accettato e votato il pareggio di bilancio,credo che sia un errore votare il Patto di Stabilità perchè mai come adesso penso che ci sia bisogno anche di un intervento pubblico per affrontare questa situazione e definire un nuovo modello sociale.

ANGLOTEDESCO

Nella solita biblioteca guardavo alcune riviste e ho trovato questo articolo di Maurizio Landini sull'euro.Ritengo il ledader della Fiom un onesto lavoratore,purtroppo però in questa materia merita un 4 in pagella.
Se l'Europa fosse veramente democratica e che ci tiene alla salute dei paesi membri dell'Unione europea, dovrebbe distruggere per sempre l'euro perchè ha fatto solo disastri sopratutto a quelle fasce che Landini difende  ma siccome la moneta unica è stata creata per permettere alla finanza di fare i propri interessi, bisogna far di tutto per tenerla in vita il piu possibile grazie anche alle cavolate che scrivono i giornalisti ed economisti a loro servizio,cioè un buon 85%.
L'Italia se uscisse dall'euro sarebbe piu competitiva, il debito è in mano per grandissima parte agli  italiani e  poi pensiamo sempre quando siamo usciti dallo SME (Sistema Monetario Europeo),tutti scommettevano che il nostro paese avrebbe fatto una brutta fine in realtà l'inflazione (che conta poco) scese, disoccupazione pochissima (al nord mentre al sud è sempre stato un problema),l'esportazione italiana andava benissimo e la bilancia dei pagamenti correnti era in positivo di 53 miliardi, con l'euro invece fu un disastro.
La moneta unica ha facilitato le transazioni commerciali,ha  favorito,fino allo scoppio della crisi,una integrazione finanziaria permettendo a molti paesi di ridurre di un bel po il costo del capitale ma...come dice Landini, anche se fa fatica a capire che con la moneta unica non risolvi i problemi, non puoi emettere moneta nelle forme e nella quantità richiesta dal funzionamento dell'economia e della pubblica amministrazione.E poi con il blocco dei cambi, si sapeva che avrebbe incentivato i paesi del Sud Europa,grazie al cambio esterno piu forte,a esportare di meno e importare di piu e indebitarsi di piu approfittando dei tassi ridotti.La Germania,che  Landini prende come modello, nei dieci anni prima dell'euro,aveva accumulato un passivo commerciale di 130 miliardi.

Nessun commento:

Posta un commento