Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 5 novembre 2012

MICHAEL STURMER:"Con Berlusconi sarebbe la fine dell'euro"



Magari Silvio Berlusconi facesse saltare l'euro,per la prima volta gli farei i complimenti anche perchè sono convinto che dalla politica non uscirà.Continuo a considerare il presidente del Milan un vergogna per questo paese e mi domando come possa essere stato cosi a lungo Premier,purtroppo però molta gente lo considera il male assoluto e in realtà non è cosi. L'italiano è facile da fregare, basta che uno vada in tv e parli con buone maniere e tutti ci cascano.Se l'Italia uscisse dall'euro sarebbe un grande successo ,come con lo SME che era un anteprima dell'euro visto che la nostra moneta era agganciata ad altri organi europei.Nel 1992 l'Italia svalutò del 20% e l'inflazione scese dal 5% al 4% e mi ricordo che allora per un giovane trovar lavoro non rappresentava un problema,sopratutto al nord.
Le dichiarazioni di Michael Sturmer fanno pena.Mario Monti appoggia la Merkel,la destra piu neoliberista d'Europa,cioè quella che ha portato la Grecia in questa situazione drammatica e si rifiuta di ammettere che le imprese tedesche usano le nostre privatizzazioni,abbassano il costo del lavoro italiano rendendo piu competitive le aziende tedesche.
Sarebbe meglio che questo signore guardasse il proprio paese.Gli anni successivi all'euro, sono state fatte le famose riforme (spizza la Hartz), quelle che Mario Monti vuol proporre anche qui (per questo lo adorano cosi tanto) cioè quelle che hanno flessibilizzato ulteriormente il lavoro.La riduzione relativa dei salari tedeschi è proseguita anche negli anni tra 2008 e il 2010  consentendo appunto di assorbire una flessione della produttività,che si è ridotta dello 0,6% rispetto alla media dell'eurozona e che hanno creato i minijob da 400 euro al mese di cui 1/3 della popolazione tedesca è costretta ad accettare,inoltre hanno registrato delle variazioni della domanda interna piu basse della media europea.Si, perchè si parla di Volkswagen, e a dir la verità gli operai di quella grande multinazionale guadagnano il doppio di quelli della Fiat, però mica tutti hanno la fortuna di lavorarci ,ci sono anche le piccole-medie imprese e li la situazione è uguale a quella italiana.
Quello che si sta facendo in Europa è deciso sopratutto dalla Germania,è una politica che non produce stabilità,ma il contrario.Si sta sviluppando con l'accumulo di fattori tra di loro diversi ,sopratutto devastanti ,e ce ne accorgiamo noi nel sud dell'Europa ma anche in Francia le cose sono messe male, la disoccupazione giovanile è a livello record.Il successo tedesco è tutto dovuto nelle esportazioni e il tasso di crescita è aumentato alla grande a partire dal 2003.Nel 2011 l'incremento grazie alle esportazioni è arrivato a superare la media europea di oltre il 25%.
Ho sentito degli interventi assurdi dal pubblico dell'Ultima Parola di Paragone, parlano di riforme della Germania che l'Italia non ha fatto, bene, gli consiglio di leggere quello che ho scritto sopra.

da LA REPUBBLICA del 29 ottobre 2012-Intervista a Michael Sturmer (storico e intellettuale ex consigliere di Helmont Kohl) di Andrea Tarquini

"Credo che Angela Merkel non reagirà.Ma per la Germania Berlusconi è il volto brutto,egoista dell'antieuropeismo.Un suo ritorno al potere sarebbe il crollo dell'euro"

"Verso di lui qui  (in Germania) c'è da tempo sfiducia,mentre è Monti che gode di prestigio e fiducia di Angela Merkel.Establishment ed elettori qui vedono Berlusconi come un uomo senza scrupoli o malfattore,da cui ci si può sempre attendere solo il peggio.Mentre appunto c'è grande fiducia verso quanto Monti dice e tenta di fare.Per i tedeschi è palese che da tempo Berlusconi dovrebbe essere finito in prigione,così come è chiaro che non ci andrà"

"L'Italia è un paese troppo pesante,non è la Grecia,e nemmeno la Spagna,aprirebbe una reazione a catena fatale per tutta l'eurozona.Speriamo che gli elettori lo sappiano.Un suo ritorno sarebbe una bufera tremenda! Berlusconi con quel linguaggio si appella al nazionalismo piu egoista e aizza odio contro la Germania.E' molto pericoloso,e qui si teme che col suo potere mediatico essi possa rafforzare questo eco e questi umori".

Nessun commento:

Posta un commento