Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 2 dicembre 2012

MARIO MONTI:"Quando Bossi voleva la Padania nell'euro"



Ci tengo a precisare che non ho comprato il libro di Mario Monti e mai lo comprerò, l'ho trovato nella biblioteca dove quasi tutti i giorni vado a leggere i quotidiani e mi sono segnato alcune pagine, quelle piu curiose,per poi dire la mia.
Non c'è bisogno che lo dica Mario Monti che la Lega Nord è una fregatura, dicono una cosa dal palco davanti a migliaia di fedelissimi e poi fanno il contrario: vanno a Roma, firmano i trattati come il PD e vogliono la moneta unica per poi cambiare idea... che pena!

da MARIO MONTI MONTI-LE PAROLEE I FATTI (Rizzoli)

6 giugno 2005

Roberto Maroni propone un referendum per il ritorno alla lira, Roberto Calderoli accusa il Presidente della Repubblica di essere "unio di quelli che ha spinto perchè il nostro paese entrasse a tutti i costi nell'euro.Oggi è dura accettare una sconfitta,che però va accettata" dopo la presa di distanza del presidente del Consiglio,Calderoli precisa che il suo attacco non era rivolto al Presidente della Repubblica mai,insiste,,nei veri responsabili di questa situazione,Romano Prodi e il centrosinistra".
Sarebbe far torto ai due ministri non prendere sul serio le loro dichiarazioni.E sarebbe far torto ai lettori non ricordare quale fosse la posizione del partito dal quale i due ministri sono esponenti di spicco nella frase,delle difficili decisioni sul varo dell'euro.Ho ricordi precisi di quella frase,che vissi da Bruxelles.Nell'agosto 1996 in vista della dichiarazione di indipendenza della Padania e della formazione del governo padano,avvenute a Venezia il 15 settembre,Umberto Bossi scrive al Presidente della Commissione Europea Jacques Senter,chiedendo indicazioni su come far aderire la Padania all'unione economica e monetaria fin dall'inizio previsto per il 1 gennaio 1999.
Qualche tempo prima (3 marzo 1995) ,in una dichiarazione all'Ansa riguardante Silvio erlusconi e Gianfranco Fini, Roberto Calderoli si era riferito alla lira come "la nostra moneta ridotta a carta straccia".Il 2 settembre 1996 il portavoce di Santer dichiara inammissibile la richiesta di Bossi di far entrare nell'euro la sola Padania.Il 17 giugno 2001,due anni e mezzo dopo la nascita dell'euro,nel suo  intervento di Pontida Umberto Bossi afferma:
"Per quel che ci riguarda,se la Lira non fosse entrata nell'euro,allora non sarebbero fallite soltanto le grandi imprese perchè il costo del danaro e l'inflazione sarebbero saliti alle stelle e sarebbe sopraggiunta la frantumazione dello stato italiano,cioè la secessione.Noi avevamo coscienza che se gli avvenimenti fossero andati in quel modo avremmo dovuto immediatamente indirizzare nazionale padano per garantirci la democrazia".

Nessun commento:

Posta un commento