Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 18 gennaio 2013

Per Claudio Sardo è tutta colpa di Berlusconi e non di Romano Prodi


Stamattina il direttore dell'Unità Claudio Sardo nel suo editoriale ha scritto:

"I governi Berlusconi hanno trascinato il paese sull'orlo del baratro.Hanno fatto pagare ai cittadini italiani il prezzo piu alto della crisi:i numeri di questi anni sulla decrescita,sulla perdita questi anni sulla descrescita,sulla perdita compressione dei diritti e dei servizi descrivono la portata del fallimento della destra assai piu grave in termini relativi che nel resto d'Europa.Il governo Monti ha posto un argine.Ha affrontato l'emergenza con dignità e con errori  non ha risolto la crisi ma ha restituito una chance all'Italia".
Se Claudio Sardo non scrivesse queste cose,non sarebbe diventato direttore dell'Unità.Mesi fa si scagliò contro Marco Travaglio perchè aveva osato mettere in discussione l'ex compagno Giorgio Napolitano per la storia molto strana dell'intercettazione con Mancino,in altri paesi sarebbe successo la fine del mondo e Napolitano sarebbe stato costretto ad essere un po piu chiaro e meno arrogante.Tra qualche anno Sardo ,e tante altri, chiederanno scusa per le cretinate che ci raccontano.E' tutta colpa di Berlusconi? E chi ha voluto l'Italia nell'euro come Romano Prodi non c'entra nulla? Berlusconi ha governato così tanto perchè a sinistra ci sono dei veri e propri handicappati mentali che quando vincono (2 volte) non riescono a fare le riforme giuste e non finiscono mai le legislature.
Parliamo dell'euro, vero motivo perchè l'Italia è in crisi da tanti anni, e cresce leggermente meno degl'altri.Il passaggio all'euro ha tagliato il 40% del potere d'acquisto, le esportazioni hanno subito crollo incredibile perchè con la moneta troppo forte in confronto al dollaro, ce le bloccano,con la Lira la merce italiana diventava piu appetibile,costava meno e tutti compravano da noi,adesso invece vanno da altre parti.Impedendo la svalutazione competitiva (Berlusconi non c'entra),ha bloccato lo sviluppo economico e ha bloccato l'occupazione. Spero che il signor Sardo prima o poi lo scriva questo.
Il signor Sardo dovrebbe anche ricordare che nel partito che difende lui (Pd) ci sono europeisti convinti che difendono i trattati criminali , il pareggio di bilancio, cioè tagli alla spesa pubblica e aumenti delle tasse,che vanno a colpire sopratutto i ceti medi e popolari,e poi aggressioni ai diritti del lavoro,come richiesto dalla lettera inviata nell'estate 2011 da Draghi e Trichet a Silvio Berlusconi.
E poi al direttore Sardo vorrei ricordare altre cose:
-Prima dell'ingresso nell'euro,nelle esportazioni l'Italia è nettamente migliore della Germania.Entriamo nell'euro non per merito di Berlusconi ma di Prodi,e tutto si capovolge.
-Grazie all'euro voluto dai leader del suo partito (Pd), l'Italia nella bilancia dei pagamenti correnti è andata in rosso di 388 miliardi di euro mentre prima dell'euro era in positivo di 53 miliardi.
-Mi farebbe un favore? Lei o i suoi giornalisti "liberi",potreste chiedere a Romano Prodi cosa voleva dire quando nel 2001 al Financial Times dichiarò:"Un giorno ci sarà una crisi e saremo obbligati a introdurre nuovi strumenti politici,oggi non proponibili?

Nessun commento:

Posta un commento