Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 7 marzo 2013

La Grecia fa bene a spendere in armamenti, vero Commissione europea?


Monia Benini fa bene a parlare insistentemente della Grecia, perchè a differenza di quello che ti dicono in tv e i giornali che restando nell'euro prima o poi si vedrà la luce, l'Italia sarà costretta a chiedere aiuti alla Troika (FMI-BCE-UE) e vorrà dire la fine, che diventeremo come i greci.Non lo dice solo Anglotedesco ma i grandi esperti che per non spaventare la gente,non vengono invitati da nessuna parte.
Il pericolo è Grillo ,Alba Dorata ,il populismo ma nessuno osa toccare l'Europa.La Grecia nonostante il mare di problemi che ha, dopo lo scoppio della crisi,la lobby militar-industriale appoggiata dai governi tedesco,francese e dalla Commissione europea è riuscita a ottenere che il bilancio della difesa fosse solo intaccato mentre,allo stesso tempo,il governo del Pasok (partito socialista) effettuava tagli alle spese sociali.Ad esempio,in piena crisi greca,all'inizio del 2010.Recep Tayyip,primo ministro della Turchia,paese che mantiene delle relazioni tese con il suo vicino greco,si è andato ad Atene e ha proposto una riduzione del 20% del bilancio militare dei due paesi.Il governo greco si è rifiutato.E' stato invece messo sotto pressione dalle autorità francese e tedesca che volevano garantire le proprie esportazioni di armi.La Grecia spende in armamenti molto piu degli altri paesi dell'Unione europea.Le spese militari rappresentano il 4% del PIL  contro il 2,4 della Francia ,il 2,7 della Gran Bretagna,il 2% del Portogallo,l'1,4% della Germania, l'1,3% della Spagna, l'1,1% del Belgio.Nel 2010 la Grecia ha acquistato dalla Francia sei fregate di guerra (2,5 miliardi euro) e dagli elicotteri da guerra (400 milioni).Dalla Germania ha acquistato 6 sottomarini per 5 miliardi di euro.La Grecia è stata uno dei cinque piu importanti importatori di armi in Europa tra il 2005 e il 2009.L'acquisto di aerei da combattimento rappresenta da solo,il 38% del volume delle sue importazioni,in particolare con l'acquisto di 26 F-16 (Stati Uniti) e di 25 Mirages 2000 (Francia).

da http://crisis.blogosfere.it

C'è una storia che sta girando per tutta la Rete. Una storia che ha molto di inquietante, e che origina da un blog che si chiama DarkerNet. Una fonte non verificata, dunque. DarkerNet racconta che in Grecia è in atto una vera strategia della tensione, ma soprattutto che il governo greco avrebbe assunto a propria protezione i sinistramente famosi mercenari della Blackwater (oggi ribattezzata Academi), che già avevano imperversato in Iraq e di cui si vociferano metodi sanguinari.
Sembra che la notizia arrivi da un'intervista ad un ambasciatore greco, e quindi non è confermabile. Ho cercato parecchio in Rete, ma non ho trovato nulla di ufficiale... finché non mi sono imbattuta in un articolo di un piccolo giornale di provincia dello Stato del Mississipi. La cronista, una brava investigatrice, incuriosita dalla stessa notizia, ha provato a contattare fonti greche e della Blackwater per tentare di avere informazioni. Senza risultato, come era prevedibile: chi ammetterebbe un fatto del genere?

Nessuno. Ma Internet conserva tutti i segreti, e li fa saltar fuori quando meno te lo aspetti: ecco quindi la brava Barbara scoprire, alla faccia di tutte le negazioni "ufficiali", un vecchio articolo di Athens News, giornale greco, risalente all'Agosto del 2012 che apre testualmente:
La sicurezza del Parlamento sarà rilevata da una compagnia privata, mentre il numero delle forze dell'ordine usate per proteggere politici e altre figure pubbliche sarà drasticamente ridotto.

Ne consegue che l'informazione diffusa da quel blog, e rilanciata su tutta la Rete, pare avere una conferma da una fonte attendibile e anche piuttosto "vecchia".

Commenti? In un Paese che sta crollando, e dove molto presto anche le forze dell'ordine resteranno a terra e a piedi con il conseguente sfascio della sicurezza dei cittadini, si provvede a mettere al sicuro esclusivamente l'organismo deputato a continuare ad opprimere il popolo ed a distruggere ciò che resta. Qualora la gente disperata decida di tentare il tutto per tutto e ribellarsi al governo, troverà pane per i suoi denti: invece dei poliziotti greci, i mercenari senza volto della compagnia privata più pericolosa del mondo.

Nessun commento:

Posta un commento