Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 28 giugno 2013

In Gran Bretagna si perderanno 144.000 posti di lavoro pubblici



La Gran Bretagna non è nell'euro, può stampare tutto il denaro che vuole e paga interessi sul debito (molto elevato) molto bassi e nonostante tutto continuano a tagliare posti di lavoro pubblici.Come la mettiamo? David Cameron è un cretino, dovrebbe applicare la MMT e queste cose non succederebbero.David Cameron come tutti è schiavo dell'Unione Europea che detesta la spesa a deficit e si "eccita" quando si tagliano posti di lavoro pubblici.

da CORRIERE DELLA SERA del 28 giugno 2013

-Il ministro del Tesoro inglese George Osborne ha annunciato una nuova spending review da 11,5 miliardi di sterline.I tagli,diluiti nei prossimi due anni,riguarderanno i fondi di quasi tutti i ministeri e provocheranno la perdita di 144.000 posti di lavoro nel settore pubblico.Anche molti servizi del welfare verranno ridimensionati tra cui pensioni e sussidi.Nel 2015 il governo avvierà una nuova serie di tagli.

-L'austerity colpirà il budget delle varie istituzioni politiche in modo trasversale meno 10% per la Giustizia e gli enti locali,meno 9,5% per il Lavoro e pensioni,meno 9,3% ai Trasporti (anche se si punta sull'Alta velocità),meno 8 all'Energia,meno 7 alla Cultura.

-Il programma di austerità messo a punto dal Tesoro prevede anche una riduzione dei sussidi di disoccupazione,i cosidetti "benefit",destinati agli immigrati che vivono nel Regno  Unito.La selezione dei beneficiari potrebbe diventare molto piu rigida per ricevere gli aiuti,infatti, sarà necessario padroneggiare la lingua inglese almeno a livello "Key stage 2",lo stesso richiesto a scuola ai bimbi di 9 anni.La misura annunciata da Osborne,oltre ad assicurare un risparmio alle casse statali,dovrebbe garantire a chi chiede il sussidio una maggiore facilità di accesso al mondo del lavoro.

-Gli stranieri residenti in Gran Bretagna erano 7 milioni nel 2010.Secondo il ministero del Tesoro,con l'avvio delle nuove procedure saranno 100.000 gli immigrati disoccupati che rischiano di perdere gli aiuti e di subire sanzioni.Il governo ha previsto di destinare circa un terzo dei 350 milioni di sterline risparmiati nel welfare all'avvio di corsi di inglese specifici

Intanto il signor Stefano Fassina,che avrebbe avuto un incontro con  Paolo Barnard e Warren Mosler lunedi scorso (non c'è nessuna prova che lo dimostri),stamattina su LA REPUBBLICA si rende ridicolo sostenendo che è colpa di Berlusconi se abbiamo voluto il pareggio di bilancio in costituzione.Perchè il Pd no? Non era lei caro onorevole ex FMI ha sostenere che i conti devono essere in ordine?

da LA REPUBBLICA del 28 giugno 2013-intervista a Stefano Fassina di Roberto Mania



"Bisogna sempre ricordare che se abbiamo vincoli così stringenti sul terreno della politica fiscale è perchè nel 2011 il governo Berlusconi ,unico caso in Europa,si impegnò a raggiungere il pareggio di bilancio già nel 2013.E' un punto fondamentale che invece dimenticano in troppi"

"Le critiche dovrebbero rivolgerle a chi ha accettato il pareggio di bilancio a quelle condizioni.Detto ciò il Pdl non sta all'opposizione,esprime il vice presidente del Consiglio che è il segretario del partito al quale,a sua volta,appartiene il premier che ha assunto gli impegni che oggi non siamo costretti a rispettare".

Nessun commento:

Posta un commento