Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 26 giugno 2013

L'Italia deve sempre restare schiava della dittatura europea.Per la gioa del PD...



L'Italia per quanto riguarda le politiche economiche, estere e sull'immigrazione, non conta nulla, e per la gioia del Partito Democratico ,deve restare per sempre schiava della dittatura europea perchè in caso contrario ,facendosi rispettare in campo internazionale, è da fascisti.
Bisogna mettere lo Stato sopra la finanza e la finanza sotto gli Stati ,avviare grandi progetti di investimento pubblico per il bene comune ,avere una moneta nostra che si possa svalutare in caso di necessità,le banche devono tornare a essere comeinfrastrutture a servizio dell'economia e della società e chi ha giocato d'azzardo (finanza) non può farci pagare a noi le loro sconfitte.
Gli Stati sono impegnati a far debiti per salvare le banche e a tagliare,per risparmiare ,lo stato sociale e a non investire sulla crescita.Come spiegavo l'altro giorno,la finanza ha un'arma di ricatto devastante nelle agenzie di rating che stanno zitte mentre la criminalità finanziaria ruba.Il debito pubblico ha un costo e c'è dove ci sia una richiesta di prestito e dove ci sia un creditore.Le spese per interessi sono determinate dalla grandezza del debito e dal livello degli interessi e diventa sistematico quando c'è una dipendenza dal prestito.
Fanno tutti i sostenitori della Costituzione Italiana (Anglotedesco non li invidia perchè la considera la piu ipocrita del mondo),ma nessuno che ha il coraggio che la BCE viola l'articolo numerto 1 comma 2 cioè che la sovranità appartiene al popolo inclusa quella monetaria.La Banca Criminale Europea decide quanti euro stampare e ne affida la realizzazione alle zecche e ai poligrafi delle banche centrali,li riconosce e li vende su interessi alle banche centrali di emissione,anch'esse a scopo di lucro.Queste prestano i soldi agli stati su interessi anche oltre il 4%.Gli stati ricevono 100 e ridanno 104,ma non riescono a restituire 104 perchè in circolazione c'è meno.Per questo cambio dei miliardi di euro che ricevono accettano che i privati (banche) aprano conti a condizioni a loro convenienti.Gli stati invece che pagare con gli euro (che non ci sono) pagano svendendo o con leggi favorevoli alle banche e alla loro unione criminale.
Piu mercato e meno Stato, questo è quello che pensano non solo i vari Michele Boldrin,Oscar Giannino ,Zingales  ma anche i politici del Partito DEmocratico e chi le vota, che di economia non capiscono nulla.Ma chi sono i mercati?
Sono un pugno di direttori di grandi banche d'investimento che siede al tavolo e consiglia quando grossi prestiti debbono essere concessi,attivando quel contorno di interventi a sostegno di quelle operazioni mediante le agenzie di rating.Il mercato è pensato come un illusione creato dalla teoria della concorrenza perfetta dove ogni singolo individuo o impresa hanno il potere mercato msa in realtà sono un ristretto gruppo di consiglieri bancari che sono sempre vicini alle decisioni da prendere.
Gli speculatori finanziari beneficiano di un trattamento fiscale molto piu agevole di quello dei lavoratori dipendenti e dei piccoli imprenditori.Il sistema bancario,che ormai include i governi,reagisce con nuove iniezioni di moneta nelle banche stesse.
I Vari Enrico Mentana,Lilly Gruber, Paolo Del Debbio spiegano in maniera ridicola tutto ciò.I banchieri hanno realizzato notevoli profitti con la deregolamentazione.Il potere politico si concentra nelle mani dei finanzieri azionisti e dei direttori delle banche centrali di emissione,le quali sono a guida privata non soggette a controllo o responsabilità democratiche,non trasparenti nelle loro attività.
Continuate a fare la fila e ad aspettare per farvi fotografare con Matteo Renzi, non fanno nessuna opposizione a quei signori che ho parlato sopra.

Nessun commento:

Posta un commento