Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 24 luglio 2013

Boldrin cosa mi dici delle privatizzazioni in Gran Bretagna?



C'è un video dove il "professor" Boldrin  si confronta con Paolo Ferrero e Barnard all'Ultima Parola condotta ,quando esisteva ancora, da Paragone.Verso la fine dice che lui era contrario all'ingresso dell'Italia nell'Euro.Mi piacerebbe che questo esibizionista,per una volta, portasse le prove di ciò che dice.
Intanto altro esempio di fallimento di quelle politiche economiche  che  Boldrin.(e Marco Travaglio) cercano in tutti i modi di far entrare nella zucca delle persone,che sono la soluzione migliore:
"I risultati di vent'anni di privatizzazioni in Gran Bretagna sono stati che i cittadini hanno guadagnato poco o nulla.Le fasce di utenti piu povere hanno pagato i prezzi piu alti e i contribuenti ci hanno rimesso perchè lo Stato ha venduto a prezzi troppo bassi e ha perso in entrate.La produttività non è per niente aumentata e i maggiori beneficiari sono stati gli azionisti,coloro che hanno acquisito le azioni delle imprese  cedute dallo stato,gli intermediari finanziari e i consulenti della City.
La Railtrack,società privata che possedeva e gestiva la rete ferroviaria e le stazioni del Regno Unito,ha terminato la sua corsa e il titolo crollato.Giungeva al capolinea uno dei capisaldi dei programmi di privatizzazione inglese rivelatosi un disastro sotto tutti i punti di vista.Lo stato dovette accollarsi i 4 milioni di sterline (6 milioni di euro) di debiti del gruppo,nonchè finanziari i moltissimi lavori urgenti per ripristinare l'affidabilità e la sicurezza dei binari,ridotti a 18.000 contro i 31.000 di cento anni fa.
La Thatcher affermò che con le privatizzazioni si voleva porre fine agli sprechi dei sussidi governativi all'amministrazione ferroviaria.Nella realtà è accaduto il contrario, i contribuenti sussidiarono le ferrovie molto piu di prima,ma quei soldi ,26 miliardi di sterline,invece di essere destinati agli investimenti sulla rete,finivano nei dividendi degli azionisti delle società gestitrici."

Nessun commento:

Posta un commento