Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 26 luglio 2013

Ministro Kyenge, che mi dice degli imprenditori che se ne vanno dall'Italia?



Vedo che Stefano Fassina ragiona alla Paolo Barnard sull'evasione fiscale,entrambi hanno cambiato idea.Resto dell'idea che è tutta una questione culturale (che manca in Italia) ,nel Belpaese puoi avere le tasse piu basse del mondo che riesci sempre ad inventarti qualcosa per non pagarle;basta guardare il comportamento degli imprenditori italiani in Svizzera, è esemplare e portano molta qualità perchè il made in Italy è apprezzato in ogni angolo del mondo. E il ministro Kyenge cosa ne pensa dei tanti imprenditori che scappano dall'Italia per andare all'estero? Ogni tanto si interessa dei tanti posti di lavoro persi? Pensa solo a far entrare qualsiasi delinquente straniero nel Belpaese? A cercare di depenalizzare i reati piu diffusi tra gli extracomunitari? In questo paese in mano ai No Golbal ,le uniche cose che si sentono tutti i giorni sono i matrimoni gay, la legalizzazione delle droghe leggere, nessuna regola sull'immigrazione clandestina, portare i Rom a rubacchiare nei quartieri popolari ma di cercare di trattenere gli imprenditori che danno lavoro, mai...

da LIBERO del 26/07/2013-Intervista all'imprenditore Mario Comalli

Esaperato,deluso,infuriato.Mario Comalli,55 anni, è uno degli oltre 30.000 imprenditori italiani che molla tutto e va via.Dalla Brianza al Canton Ticino senza scalo.Con i sette operai e addetti al seguito trasferisce baracca e burattini e si rifugia in Svizzera.Oggi per andare in azienda deve fare non piu di 7 km.Dopo il trasloco saranno 27 i km,ma è questa distanza il prezzo da pagare per fare impresa. Basta burocrazia,basta rotture,basta cambi normativi "ogni due per tre".Io "ci tengo alla salute,vorrei godermi fra qualche anno la pensione.Qui è diventato impossibile fare tutto"Sintema sport è una delle migliaia di piccole imprese italiane innovative.Ad Albiate,una manciata di km dal confine elvetico,Mario e il fratello Ermanno circa 30 anni fa avevano messo in piedi un gioiellino industriale.Producono parti e biciclette in fibra di carbonio di alta gamma.Tanto apprezzate da aver conquistato i ciclisti (professionisti e amatoriali) di mezzo mondo.Non a caso oltre l'80% della produzione finisce all'estero.Morale:15.000 prezzi venduti e un fatturato che nel 2012 ha sfondato quota 2 milioni e mezzo.

SI E' ARRESO? IMPACCHETTA L'AZIENDA E SCAPPA IN SVIZZERA?

Qui è impossibile lavorare.Ogni due per tre cambiano le regole,se ne inventano una al giorno per mettermi in difficoltà.Ma mai nulla che ti faccia risparmiare un euro".

DICA LA VERITA':SCAPPA IN SVIZZERA PER GUADAGNARE DI PIU?

Si,ma principalmente in salute e tranquillità.A conti fatti trasferirsi in Canton Ticino fa piu bene alla salute che al portafoglio.Qui non si può programmare la vita aziendale.Come fai a farlo se cambiano le regole appena vengono pubblicate in Gazzetta Ufficiale?

INSOMMA,MEGLIO LA SVIZZERA...

Non è un caso se ci sono 55.000 frontalieri che ogni giorno attraversano il confine per lavorare.Già 200 aziende hanno abbandonato la mia zona per trasferirsi da quelle parti.Si faccia un giro in Brianza.Nel raggio di appena 20 km dalla nostra azienda ci sono 400.000 metriquadri di capannoni chiusi.In vendita.

SE ANCHE LE PICCOLE AZIENDE MOLLANO,SE ANCHE QUELLE CHE VANNO BENE SI ARRENDONO,PER L'ITALIA CHE FUTURO PREVEDE?

Nero.Le faccio un esempio:3 anni fa abbiamo comprato dei terreni per espandere l'azienda.A distanza di oltre mille giorni non siamo riusciti neppure ad avviare la pratica.L'azienda cresce ma non possiamo accompagnarla in questa crescita.

SI TRASFERIRA',QUANDO E COME RIUSCIRA' A VENDERE IL SUO DI CAPANNONE.E I SETTE COLLABORATORI COME L'HANNO PRESA?

Abbiamo spiegato che qui è impossibile continuare.C'è chi è contento chi sta organizzando con i colleghi per fare avanti e indietro.Probabilmente qualcuno lo perderemo per strada...Purtroppo.

PER UN'AZIENDA CHE SE NE VA ALL'ESTRO C'E' ANCHE DA CONSIDERARE IL TRASFERIMENTO DI TECNOLOGIA,STILE E KNOW HOW CHE L'ITALIA CI RIMETTE.UN CAPITALE BUTTATO VIA...

E' proprio questo che la nostra classe politica non capisce.Io li vedo con le scorte in Svizzera che vanno a spasso.Sanno benissimo che è in corso questa migrazione.Ma si guardano bene da fare qualcosa,qualsiasi cosa,per fermarla.

NEPPURE CONFINDUSTRIA?

Lasciamo stare.Mi sono cancellato da anni dall'associazione.Pretendevano che pagassi la quota in base al fatturato.

Nessun commento:

Posta un commento