Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 8 agosto 2013

ALBERTO BAGNAI.Le lievi imprecisioni della stampa (2 parte)



No comment...sono in vacanza

da IL TRAMONTO DELL'EURO-Alberto Bagnai (Aliberti editori)

Dunque,facciamo due conti:se l'Italia uscisse,visto che il PIL italiano è attorno ai 1500 miliardi di euro,e noi siamo circa 60 milioni,a ogni cittadino italiano (non a tutti gli europei),con questa logica,il ritorno alla lira costerebbe fra i 12500 e i 10.000 muro al primo anno (con altre "rate" intorno ai 3000 negli anni immediatamente successivi,ma su questo lo studio non è chiaro).Il costo riguarderebbe i cittadini del Paese che esce,non l'intera Europa,va da sè.E se uscisse la Grecia? Con i numeri della Grecia,il costo del ritorno alla dracma sarebbe invece fra i 10.000 e gli 8000 euro per cittadino greco (non per tutti gli europei,che secondo lo studio subirebbero costi indiretti e inferiori).
E cosa che invece "la Repubblica"? "Il ritorno alla dracma costerebbe 11.000 euro all'anno per ogni europeo (Livini,2012).E ci fa pure il titoli! Geniale... Allora,facciamo anche qui due conti:11.000 all'anno moltiplicato per i 332 milioni di abitanti dell'Eurozona fa una cosa come 3648 miliardi di euro,cioè una volta e mezzo il Pil della Germania...Come? Cosa? eh? Ma siamo matti? L'abbandono dell'Eurozona da parte di un Paese che conta per il 2% di essa dovrebbe provocare costi pari al 30% del prodotto dell'intera Eurozona? Bum! Chi offre di piu? E allora quando l'impero Austroungarico ha dissolto la propria unione monetaria,l'Europa sarebbe dovuta sprofondare come Atlantide!
Suvvia, cerchiamo di essere seri,cerchiamo di avere un minimo di senso di responsabilità,di capire che una corretta informazione è il presupposto essenziale di una democrazia sana,di capire che chi uccide la verità uccide la democrazia.
L'uscita da un'unione monetaria pone tre ordini di problemi sul piano pratico:
-come gestire la sequenza degli eventi,e in particolare l'annuncio dell'uscita;
-come attuare il passaggio (changeover) dalle vecchie alle nuove banconote e monete;
-come ridefinire i rapporti di debito e credito,distinguendo fra quelli privati e quelli pubblici,e fra quelli nazionali e quelli esteri (cross-border)

Nessun commento:

Posta un commento