Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 30 agosto 2013

La trappola del debito per le privatizzazioni obbligatorie (2 parte)



No comment...sono in vacanza

da CATASTROIKA- Marco Bersani (Alegre)

La Fed organizzò un piano di salvataggio insieme a un consorzio di banche commerciali e di investimento,nonchè ai maggiori creditori del fondo, che portò all'iniezione di 3,5 miliardi di dollari in cambio del rilevamento del 90% delle sue azioni.Fu di fatto un salvataggio pubblico.
Alla fine il fondo riportò perdite intorno ai 4,6 miliardi di dollari e molte banche dovettero riportare a bilancio perdite consistenti:solo per citare le piu colpite,Merril Lynch perse 1,4 miliardi di dollari e Ubs 770 milioni.
Il fatto che a incorrere in questo fallimento fossero state proprio le migliori menti della finanza mondiale avrebbe dovuto far scattare diversi campanelli d'allarme.Il fondo Ltem raccoglieva infatti personaggi importanti dell'industria dei servizi finanziari di Wall Street,banchieri con esperienza nel sistema di controllo finanziario e i migliori cervelli della matematica:insieme avevano messo a punto uno dei piu formidabili sistemi di scommesse che si potesse concepire,capace di macinare profitti nell'ordine di miliardi di dollari.
Il fondo disponeva di capitali oltre la soglia dei 100 miliardi di dollari,e secondo alcune valutazioni finoa 400.Quei capitali provenivano dalle principali banche e da investitori mondiali,da gente che,a sua volta, avrebbe dovuto "saperla molto lunga".Puntando i capitali rastrellati come garanzia, l'hedge fund poteva impegnarsi in operazioni in derivati per un volume superiore ai mille miliardi di dollari.
Secondo il New York Times,gli ispettori che hanno esaminato i conti di Ltcm hanno accertato che i depositi degli investitori,un capitale di 4,75 miliardi di dolari,erano stati impiegati "come collaterale per l'acquisto di titoli per 125 miliardi di dollari, per poi usare quei titoli come collaterale a 1.250 miliardi di dollari".
Il Long-term Capital Management chiuse i battenti quasi di soppiatto nel 2000,ma invece di divenire monito universale sui rischi della "finanza-casinò" ne divenne l'antesignano.
Perchè consentì al sistema bancario di acquisire il principio "too big to fail" (troppo grandi per fallire).Il salvataggio di fatto pubblico messo in campo dalla Fed per le banche costituì infatti il segnale che si poteva osare ancora di piu,prendete in carico rischi ancora maggiori,perchè in caso di difficoltà lo Stato sarebbe intervenuto.
Occorreva tuttavia divenire sufficientemente grandi per poter "obbligare" gli Stati ad intervenire in proprio soccorso:a questo scopo,occorreva superare definitivamnte la distinzione tra banca commerciale e banca d'investimento.
Una banca commerciale è una banca nella quale apriamo un conto, mettiamo in deposito i nostri soldi e sulla base di questi la banca può fare dei prestiti ad altre persone.Questa è quella che la maggior parte delle persone considera banca.
Una banca d'investimento è una banca completamente diversa.E' quella banca che fa prestiti alle aziende che sono sul mercato dei capitali e hanno quindi azioni quotate in Borse.
Fino al 1998,negli Usa queste due tipologie di banche erano nettamente separate fra loro, in seguito all'approvazione,oltre sessant'anni prima ,del Glass-Steagall Act,che nel 1933,in piena Grande Depressione,cercava di riordinare il settore bancario e finanziario,dopo il drammatico crollo della Borsa di Wall Street,avvenuto quattro anni prima.
Nel 1998,due banche, la Citygroup e la Traveler Insurance Company,la prima commerciale e la seconda d'investimento,annunciarono la loro fusione,con il preciso scopo di forzare l'abrogazione di questa legge e,nel breve volgere di una settimana,altre due fusioni diedero vita all'attuale JP Morgano e alla Bank of America.
Non piu tardi di qualche mese dopo, il Congresso degli Stati Uniti-presidenza Bill Clinton- abrogò la legge Glass-Steagal,dando via ai processi di concentrazione e di fusione fra banche che oggi tutti conosciamo.Con questo passaggio la bomba atomica finanziaria era giunta a costruzione e la reazione nucleare abbondantemente innescata.

Nessun commento:

Posta un commento