Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 30 settembre 2013

Cosa rispondete a questi "complottisti"? (01/102013)





Ogni settimana,per i primi tre giorni, voglio pubblicare grazie allo straordinario lavoro fatto dalla coppia Perucchietti-Marletta,dichiarazioni di personaggi che vengono definiti "complottisti" ma che spesso vengono evitati e le loro osservazioni non vengono prese sul serio.Anche sui giornali italiani dove prevale il tifo per Usa e Israele,certe cose invece di analizzarle,preferiscono andare sulle notizie sicure dove gli Usa sono un paese democratico che invadono giustamente Afghanistan ed Iraq perchè c'è il male mentre Israele che possiede 200 ordigni nucleari , è civile.
Cari moralisti, cosa rispondete a questi complottisti?

da GOVERNO GLOBALE-Enrica Perucchietti e Gianluca Marletta

IL "MARCHIO DI FABBRICA" DEI BUSH:IL NWO

Un consigliere di BUSH FIGLIO che, come riferito da RON SUSKIND nell'ottobre del 2004 sul New York Times,si sarebbe vantato della capacità manipolatrice della Casa Bianca:
"Ora siamo un impero,e quando agiamo creiamo la nostra realtà.E mentre voi studierete quella realtà-giudiziosi, come siete soliti essere,noi agiremo ancora,creando altre realtà,che potrete ancora studiare,ed è così che vanno le cose.Noi siamo i protagonisti della storia (...) e voi, tutti voi, non potrete fare altro che studiare ciò che noi facciamo".

BUSH padre ,nel lontano 11 settembre 1990 quando, riprendendo l'auspicio di MICHAIL GORBACIOV,aveva dichiarato:

"Ha inizio una nuova collaborazione tra le nazioni,e noi oggi ci troviamo di fronte a un momento unico e straordinario (...) da quest'epoca agitata (...) può emergere un nuovo ordine mondiale (...) nel quale le nazioni del mondo,a oriente e a occidente ,a nord e a sud,potranno prosperare a vivere in armonia".

GORBACIOV il 7 dicembre 1988 presso l'Assemblea generale dell'ONU,aveva dichiarato:

"Siamo entrati in un'era in cui il progresso si baserà sugli interessi di tutta l'umanità.Tale nozione richiede che le politiche mondiali siano determinate ponendo davanti a tutti i valori dell'umanità intera (...).Un progresso ulteriore è possibile solo tramite la ricerca del consenso di tutta l'umanità,in movimento per un nuovo ordine mondiale".

Nella riunione annuale del Club Bilderberg del 1991,che si tenne a Baden Baden,non solo auspicava la liquidazione progressiva dell'ONU in modo da sostituire l'organismo internazionale con un NWO,ma stabiliva anche le tappe future per la costituzione del mondialismo,in modo che l'accentramento del potere politico finisse una volta per tutte concentrato nelle mani di non piu di 300 multinazionali,a loro volta controllate da una manciata di superbanche.

Nel 1995,lo speculatore miliardario ebreo e sionista George Soros,già responsabile del crollo della lira nel 1992 e poi finanziatore di Obama,proclamava a gran voce il manifesto del NWO:
"occorre un Governo mondiale:un'esigenza tanto piu sentita ora,dopo il fallimento delle Nazioni Unite,avvenuto proprio quando la fine dell'Unione Sovietica aveva creato le condizioni per far funzionare l'organizzazione secondo i principi originari".

Nessun commento:

Posta un commento