Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 29 settembre 2013

Singapore e l'organizzazione delle scommesse clandestine (2 parte)



In tre domeniche pubblicherò questa capitolo dello straordinario CALCIO E MAFIA di Declan Hill ,che negli ultimi anni hanno fatto di tutto per bloccarlo e, tranne  in qualche libreria di libri usati, difficilmente si trova.Sia chiaro, non è detto che tutti i match siano truccati ,però bisogna darsi una calmata ed evitare di prendere questo sport troppo sul serio e spendere soldi , tempo ,per  andare allo stadio.
Se avessi la possibilità di fare una domanda al boss della FIFA Joseph Blatter gli chiederei:"Ma secondo lei il calcio è pulito?".Durante le coppe del mondo in ritiri di diverse squadre partecipanti, potevano accedere chiunque e parlare (truccare) partite con i giocatori.

da CALCIO E MAFIA-Declan Hill (Rizzoli)

E' stato l'ispettore Lee Chung a farmelo notare.Credo che lui sia corrotto,uno dei successori di quei poliziotti senza morale diventati complici e informatori nelle manovre degli scommettitori clandestini da cui il luogotenente coloniale metteva in guardia già centoquaranta anni fa.In realtà non ne ho le prove,è solo una mia sensazione.E' un poliziotto di alto grado;ci siamo incontrati nella mia camera d'albergo perchè non gradiva essere visto con me in pubblico,e prima ancora che cominciassimo a parlare,anzi persino prima di darmi la mano,ha perlustrato la stanza in cerca di telecamere e mi ha controllato gli indumenti che indossavo per scongiurare il pericolo di microfoni nascosti.Non sono stati tuttavia quei gesti a farmi sospettare la sua disonestà,quanto piuttosto la sua palese e intensa passione per il gioco,proprio l'attività di cui avrebbe dovuto essere nemico giurato.Mi parlò per piu di un'ora con entusiasmo della strategia che applicava con costanza,e con successo,quando scommetteva sulle partite: "Punta sempre sulle favorite:Chelsea,Manchester United,Arsenal.E' raro che perdano,i bookmaker cercheranno di fartelo dimenticare,ma tu cascarci.Posso farti vedere dove si fanno le giocate".Poi capì di aver commesso una gaffe,e si corresse:"Volevo dire,dove scommettono i miei amici.Sono loro a scommettere".In ogni caso mi diede delle informazioni interessanti sul gioco d'azzardo clandestino nel suo Paese: "Organizzazione decisamente poco coesia.Un sacco di pesci piccoli.Proprio come nelle vendite o nelle indagini di mercato per telefono:una linea,un solo partner,ma migliaia di bookmaker di poco conto".
Ciò a cui si riferisce sono i livelli piu bassi della gerarchia del gioco d'azzardo,composti da milioni di scommettitori.Piazzano le loro puntate con i messaggeri che lavorano per gli allibratori di livello locale.Questyo tipo di messaggeri non conta quasi nulla:si chiamano allo stesso modo di chi lavora con gli organizzatori o per allibratori diversi.Si fanno concorrenza,si accordano fra loro o collaborano a seconda delle scommesse o del tipo di evento.
Steve e Don,due simpatici ragazzi cinesi che vivono a Johor Bahru,sono esempi di questa categoria di persone che stanno ai livelli piu bassi dell'organizzazione.Ho parlato svariate volte con loro e mi hanno insegnato parecchie cose sia su come si scommette sia su quali sono i meccanismi di quel mondo.Di solito ci incontravamo a casa di Don,una casa di periferia come tante:bassa,tutta in mattoni,con un giardinetto.In salotto ha un televisore satellitare gigantesco e delle poltrone in pelle dove ci siamo accomodati per guardare in diretta le partite di calcio degli Europei in piena notte.Sulle pareti sono appesi quadri con banconote prevenienti da tutto il mondo.Don dirige un piccolo casinò in Indonesia,mentre Steve fa l'agente marittimo,anche se mi ha confidato che suo cognato gestisce un giro di scommesse illegali a Georgetown,nel Nord della Malesia.
Visti insieme mi sembrano Stanlio e Ollio:Don è grassottello,porta sempre i jeans,pensa ininterrottamente agli affari e ha sempre un sorriso stampato sulla bocca.Steve invece è magro ed è il moralista dei due:ha l'espressione severa di chi si fa degli scrupoli.Hanno due grandi passioni in comune: le scommesse e la cucina,tanto che parlando delle loro giocate sono soliti interrompersi a vicenda per scambiarsi consigli culinari.I loro discorsi assomigliano a qualcosa del genere:

DON: Hai messo il Liverpool,due goal (hai puntato sulla vittoria del Liverpool per due goal).Ma perchè?Sei impazzito?

STEVE: No caro.Non sai quello che dici.Rafa sa quello che fa,scommetti.

DON :Stronzate! Fowler è troppo vecchio,ti sbagli.Ragazzi ho in serbo un menu da favola per voi:satay di pesce con funghi fritti.

STEVE:Me ne hai già parlato la settimana scorsa.Non mi è riuscito.

DON:Perchè non hai usato i funghi giusti,deficiente!Gli shiitake,gli shiitake!Scaldi la padella,fai rosolare l'aglio e ce li butti dentro.

STEVE:Ma non me l'avevi detto!

La prima volta che andai da loro Don era giù di corda per aver perso,la sera prima,una scommessa su una partita della Premier League inglese.Avva puntato sul numero di goal totali:piu è alto,piu è improbabile che si verifichi,maggiore sarà la vincita.Don aveva scommesso sulla vittoria del Fulham sul Norwich per un totale di quattro goal (quindi 3-1 o 4-0) ,ma il Fulham aveva vinto 6-0.Se fosse finita secondo le sue previsioni,Don avrebbe guadagnato ventitrè volte la posta in gioco,invece non vinse nulla.
Le tipologie di scommesse che vengono effettuate in Asia dimostrano che la fantasia umana non ha confini:lotteria 4D ,corse dei cavalli,lotte fra galli, pugilato ,basket,Formula Uno, hockey su ghiaccio,cricket,gare preolimpiche.Solo nel calcio scommettono su quale squadra vincerà,di quanto,su chi segnerà per prima,per ultima,su chi si prenderà la prima ammonizione,che la prima espulsione,sui cartellini gialli totali,su quelli rossi,sul minuto del primo goal,dell'ultimo,sul numero totale di goal,sui colpi di testa totali,suoìi fuorigioco,sui calci d'angolo e sulle punizioni.La scommessa piu diffusa però è quella chiamata Asian Handicap,simile al Point Spread negli Stati Uniti,per cui la squadra vincente deve segnare un certo numero di goal.Quindi,se si scommette che una squadra molto forte ne sconfiggerà un'altra "per due goal" significa che la prima deve segnare almeno due goal in piu dell'altra:se invece perde,pareggia o vince con un solo goal di scarto la scommessa  è persa.

Nessun commento:

Posta un commento