Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 27 settembre 2013

SUOR AGNESE DELLA CROCE:"Il video sui gas è un falso"



Sulla storia della Siria, qualche settimana fa, ho pubblicato due post dove secondo me si spiega nella maniera giusta cosa sta accadendo.
Gli americani li conosciamo tutti, prima ci provano con tutti per impossessarsi delle loro ricchezza ,se ti rifiuti te ne fanno di tutti i colori con il 99% delle tv e giornali dalla loro parte.
Alla "Primavera Araba" non ho mai creduto, c'è un progetto di distruzione della classe operaia occidentale con le grandi multinazionali che vogliono creare altri milioni di schiavi e siccome noi siamo disposti a lavorare ma non con stipendi da fame, provocano guerre e rivolte per portarli qui.
Non Anglotedesco ma l'Onu ha calcolato che per gestire l'emergenza profughi della guerra siriana, occorre solo 3 miliardi di euro. Se tutti i paesi europei contribuissero ad aiutarli là,magari nei paesi vicini alla Siria e non facendogli fare giorni e giorni sulle carrette del mare, sarebbe la cosa migliore per tutti, invece, stanno invadendo paesi con grandi difficoltà come Grecia e Italia.Non c'è nulla di casuale...

da LIBERO del 26/09/13-Intervista ad Agnese della Croce di Leonardo Piccini

Sembra paradossale ,addirittura incredibile,potrebbe essere un'ottima sceneggiatura per un film di Hollywood,ma a volte la realtà supera la fantasia.E cos' nessuno si meravigli se il personaggio in questione è considerato dal ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, come una fonte degna di fede,anzi la fonte piu attendibile e sicura se si parla di Siria e di uso di gas tossici.
Si,perchè uno dei testimoni citati dalla stampa russa e da Putin in persona,per smontare l'ipotesi del bombardamento chimico nei pressi di Damasco e fermare così la macchina bellica americana,è una delle persone piu miti in una storia, come quella siriana,in cui non mancano le vittime e carnefici ,tagliole ed eroi.Lei è una suora di 61 anni,di origine libinese,che dopo le sue dichiarazioni,ha dovuto abbandonare la Siria,per le ripetute minacce di morte degli insorti anti Assad.Madre Agnese Maria della Croce,al secolo Maria Fadia è stata fino a poche settimane fa, badessa in uno dei monasteri piu antichi della Siria,quello di san Giacomo il Mutilato, nel centro del Paese.Ora vive in un villaggio sciita a nord del Libano per paura di sequestri o rappresaglie.Raggiunta da Libero, fornisce la sua ricostruzione su quanto accaduto lo scorso 21 agosto,non prima però di essersi tolta un sassolino dalla scarpa:"Il signor Lavrov è una persona intelligente,e non si permetterebbe mai di accostare il suo nome a quello di una persona male informata,o bugiarda.E io- aggiunge la suora-non sono nè una bugiarda nè in malafede.

COME SPIEGA QUANTO STA AVVENENDO OGGI IN SIRIA?

"Solo pochi giornali raccontano la verità e quello che effettivamente sta accadendo in Medio Oriente.Mi spiace distruggere un mito, ma non esiste nessuna "Primavera Araba" è solo una falsa bandiera,è tutto una montatura.La "Primavera Araba" ,non è altro che una rivolta popolare di persone infuriate per la stagnazione economico e per la repressione politica,ma questo non ha nulla a che vedere con la Siria,perchè qui si assiste a una vera e propria cospirazione architettata da alcune potenze straniere per distruggere il governo centrale".

MA NON PUO' NEGARE CHE DAMASCO ABBIA REPRESSO CON LA BRUTALITA' LE MANIFESTAZIONI DI QUANTI SI OPPONEVANO AL REGIME E CHIEDEVANO RIFORME E DEMOCRAZIA.

"Le repressioni brutali del governo sui manifestanti pacifici,sono solo una bella invenzione dei media occidentali.Non nega che almeno all'inizio ci sia stato un movimento di opposizione,ma con il passare del tempo quella protesta legittima e pacifica,si è trasformata in una rivolta armata che è degenerata in violenze di ogni tipo,in uccisioni indiscriminate,in traffici di armi e droga.Questo conflitto è in sostanza,cioè pilotato al di fuori dalla Siria,da alcune potenze come l'Arabia Saudita,o da alcune organizzazioni politiche come i Fratelli Mussulmani e perfino da gruppi terroristici come Al Qaeda."

LEI STA PARLANDO DI UNA VERA E PROPRIA CONGIURA...

"In Siria si assiste all'interferenza di mezzo mondo negli affari interni di un singolo Stato.Una nazione infiltrata da combattenti stranieri provenienti da Paesi come la Tunisia,il marocco,la Libia e perfino l'Europa.Senza contare poi i fanatici religiosi e gli intregralisti islamici,o i terroristi di Al Qaeda,dediti a sequestri di persona e a traffici di ogni tipo.La verità è che a pagare un prezzo altissimo è solo la popolazione civile che vive abbandonata a se stessa nella miseria e nella disperazione.Che cosa hanno raggiunto queste potenze alleate in una guerra che da due anni e mezzo segna morte e distruzione? Nulla,oggi possono solo dire:siamo qui e non abbiamo raggiunto nulla,se non distruggere la Siria".

CHE COSA SA A PROPOSITO DEI BOMBARDAMENTI DEL "! AGOSTO SCORSO,IN CUI SI DICE,CHE IL REGIME DI DAMASCO ABBIA COLPITO LA POPOLAZIONE CON IL GAS NERVINO?

"Io ero li nella capitale quel giorno e mi sono subito mossa con le mie consorelle per portare aiuto alla popolazione.Ma i video raccappriccianti che mostrano centinaia di vittime morte per soffocamento sono stati fabbricati ancor prima dei fatti,per fornire un pretesto per l'intervento straniero.Per alcune settimane dopo i fatti,mi sono rinchiusa in una stanza,e ho confrontato tutte le immagini che ho girato con quelle dei video trasmesse in mezzo mondo.Ho scritto anche un documento,una sorta di rapporto di cinquanta pagine che ho poi inviato personalmente a tutti i diplomatici e a tutti i funzionari del Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite.In quel documento ho sottolineato tutte le incongruenze dei video,come il fatto che nessuno in Occidente ha mai visto le immagini dei funerali o delle sepolture, o le immagini di donne colpite o ferite dal bombardamento chimico.Il primo diplomatico a rispondermi è stato proprio il ministro degli Esteri russo Lavrov,che ha voluto complimentarsi per i risultati della mia inchiesta".

Nessun commento:

Posta un commento