Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 2 ottobre 2013

Leo Lyon Zagami ci spiega la loggia a cui apparteneva Breivik




Sulla strage dell'isola di Utoya,giornali e tv hanno dimenticato molte cose e anche la polizia ha dato una versione un po troppo frettolosa ignorando il fatto che con Breivik ci sarebbero state altre persone.Senza dubbio dietro di lui c'erano  altri massoni, servizi segreti norvegesi e di altri paesi e poi alcuni testimoni hanno dichiarato di aver sentito degli spari da diverse parti dell'isola.Come sempre, quando succedono questi fatti, l'informazione per 99% filo-americana, pensa sempre all'assassino solitario e mai a chi c'è dietro.
Questa brutta storia è stata dimentica alla svelta.Di gente come Breivik in giro c'è ne parecchia e queste logge che tutti ignorano, sono pericolose visto anche la situazione mondiale.

da GOVERNO GLOBALE-Enrica Perucchietti e Gianluca Marletta (Arianna Editrice)

MASSONERIA DEVIATA DI RITO SVEDESE



Le tecniche di manipolazione mentale in stile Monarch sono state utilizzate anche da logge deviate della Massoneria: in tal caso,si parla di Masonic Mind Control.
La loggia a cui apparteneva Anders Behring Breivik è la St Johannes Logen St Olaus di rito svedese.L'illuminato Leo Lyon Zagami,che ha messo a repentaglio la sua vita per denunciare gli abusi e le pratiche occulte e sataniche di questa frangia deviata della Massoneria,è stato costretto a riparare all'estero,dopo essere stato arrestato per spionaggio dalle autorità norvegesi.Egli aveva fondato,nel 2006, il progetto "Aker Lux" e il "Club of Now",con lo scopo di opporsi allo strapotere di questa frangia fondamentalista della Massoneria di rito svedese.In questo senso,Zagami porta avanti da anni la denuncia del Rito svedese e del suo legame con l'OTO e con il salanismo in generale.
Zagami sostiene così la possibilità che Breivik,che era soltanto un iniziato al terzo grado,possa essere plagiato e manipolato dalla Loggia a cui apparteneva:

"Questi gruppi occulti (...) sono stati usati in passato come risorsa importante nella strategia della tensione,a causa della loro segretezza e alla susseguente impossibilità di essere realmente investigati da qualsiasi outsider che non conoscesse il loro linguaggio segreto,i loro modi di riconoscimento,i loro simboli e i loro insegnamenti".

In questo senso, come spiegato da Zagami,il Rito svedese della Loggia deriverebbe dal Rito della Stretta Osservanza Templare,fondato nel 1756 dal barone Karl Gotthelf von Hund,la cui frangia tedesca influì nel retroterra esoterico che diede vita al nazismo.
All'interno del  simbolismo massonico, sembrerebbe non essere stata scelta a caso neppure la data della strage:il 22 luglio,infatti, festa di santa Maddalena,è uno dei giorni piu sacri per i Cavalieri Templari.Breivik ,inoltre,si autodefinisce Comandante "cavaliere giustiziere" dei Cavalieri Templari d'Europa e ha ammesso che lo scopo dell'attacco era quello di salvare la Norvegia dalla conquista dell'Islam.Su questo punto Zagami è stato chiaro,nello spiegare la connessione tra la Loggia a cui Behring apparteneva e la politica reazionaria da lui sostenuta:

"Anders si definisce un Cavaliere della cellula 8:questo perchè è membro di una loggia registrata come St Johanneslage n.8 del Den Norske Frimurerorden ,una loggia tra le molte presenti in questa Obbedienza,con una forte tradizione Neotemplare,prima di essere trasformata in una "loggia blu" di S.Giovanni che pratica i tre gradi dell'Arte".

Dopo avere ripercorso la storia di questa Loggia,Zagami spiega che il Rito svedese riformato dal duca Karl,poi divenuto re Karl III,in 11 gradi, "opera in realtà come un gruppo fondamentalista cristiano,pronto ad arrestare ogni volta che qualcuno provi a opporsi alle loro maniere  naziste e al loro sistema corrotto".Dai Diari di Breivik emerge infine come costui fosse un sostenitore fervente del sionismo e di Israele e affermasse di odiare,per questo, non solo l'Islam e i musulmani,ma anche Hitler:

"Quando qualcuno mi chiede se sono nazionalsocialista,io mi sento profondamente offeso.Se c'è una figura storica e un leader tedesco del passato che io odio,quello è Adolf Hitler.Se potessi viaggiare in una macchina del tempo a Berlino nel 1933,sarei la prima persona ad andarci (...) ma con lo scopo di ucciderlo! Grazie alla sua folle campagna e al susseguente genocidio di 6 milioni di ebrei fu creato il multiculturalismo dell'odio antieuropeo (...)".

In questo senso,Breivik dimostrerebbe di appartenere a quel pensiero massanico deviato che sostiene la necessità dell'abbattimento del multiculturalismo e del nazionalismo,per dare vita al Nuovo Ordine Mondiale.

Nessun commento:

Posta un commento