Anglotedesco

Anglotedesco

martedì 28 gennaio 2014

Silenzio...parla Diego Fusaro



Diego Fusaro mi piace molto, usa un linguaggio che a volte sembra complicato ma che se ti mette li con calma e ragioni, capisci.Da oggi i suoi video troveranno spazio tutte le settimane su questo blog. Mercoledi scorso a La Gabbia aveva dall'altra parte Mario Adinolfi che lo prendeva in giro e non sapeva cosa rispondergli perchè in materia di economia è totalmente ignorante e le uniche lezioni che può dare... è come si perde a giocare a poker.





Per restare nell'argomento che tratta Diego Fusaro ,pubblico un pezzo di questo libro che consiglio di leggere sopratutto a coloro che pensano solo alla politica dei Renzi,Brunetta e Alfano e non a quella economica.


da LA PRIVATIZZAZIONE DEL MONDO-Jean Ziegler (Il Saggiatore Tascabili)

La globalizzazione realizza la fusione progressiva e forzata delle economie nazionali in un mercato capitalista mondiale e in cyberspazio unificato.Questo processo provoca una crescita eccezionale delle forze produttive.In ogni istante vengono prodotte immense ricchezze.Il modo di produzione e di accumulazione capitalistico dà segni di una creatività,di una vitalità e di una forza assolutamente stupefacenti,e senza dubbio degne di ammirazione. In poco meno di un decennio,il prodotto mondiale lordo è raddoppiato e il volume del commercio mondiale è triplicato,mentre il consumo di energia raddoppia in media ogni quattro anni. Per la prima volta nella sua storia,l'umanità gode di una grande abbondanza di beni e il pianeta è schiacciato dal peso della sua ricchezza.I beni disponibili superano di molte migliaia di volte i bisogni incoercibili degli essere umani.Ma anche i massacri si moltiplicano.La fame ,la sete, le eipdemie e la guerra,distruggono ogni anno piu uomini ,donne e bambini di quanto non abbia fatto in sei anni la Seconda guerra mondiale.Per i popoli del Terzo mondo,la "Terza guerra mondiale" è già in corso. Ogni giorno sulla terra circa centomila persone muoiono di fame o delle sue conseguenze immediate.826 milioni di persone sono oggi cronicamente e gravemente sottoalimentati;di questi ,34 milioni vivono nei paesi economicamente sviluppati del Nord,mentre la maggioranza ,515 milioni,vive in Asia,dove rappresenta il 24% della popolazione totale.Ma se si considera la proporzione delle vittime,è l'Africa subsahariana a pagare il tributo piu pesante:186 milioni di essere umani,il 34% della popolazione totale della regione,sono in permanenza gravemente sottoalimentati. I signori del capitale globalizzato esercitano su questi miliardi di persone un diritto di vita e di morte.Con le loro strategie di investimento,le loro speculazioni monetarie,le loro alleanze politiche,decidono,giorno dopo giorno, chi ha il diritto di vivere su questo pianeta e chi è condannato a morire. Mossi da una volontà di potenza,una cupidigia e un'ebbrezza di potere senza limiti,difendono allora con le unghie e con i denti la privatizzazione del mondo, che conferisce loro privilegi esorbitanti,innumerevoli prebende e astronomiche fortune personali. Alle distruzioni e alle sofferenze inflitte ai popoli dalle oligarchie del capitale globalizzato,dal suo impero militare e dalle sue organizzazioni commerciali e finanziarie mercenarie,si devono aggiungere quelle provocate dalla corruzioni e dalla prevaricazione su larga scala che sono moneta corrente in numerosi governi,in particolare del Terzo mondo.L'ordine mondiale del capitale finanziario,infatti, non può funzionare senza l'attività complicità e la corruzione dei governi in carica.

Nessun commento:

Posta un commento