Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 5 marzo 2014

Giappone:spesa a deficit e blocco dell'immigrazione,nonostante la popolazione vecchia...

foto presa da www.giapponizzati.com



Anni fa, scrivevo spesso al giornalista sportivo Franco Rossi morto qualche mese fa.Per il calcio spesso ci litigavo (ad insultarmi era sempre lui perchè avevo il torto di essere tifoso delle squadre inglesi)ma quando parlavi di altre cose,cambiava completamente pelle, era uno che il mondo l'ha girato.Una volta gli chiesi:ma se un domani dovessi andartene via dall'Italia, quale paese sceglieresti? Inizialmente mi rispose Brasile (che molti lo prendono come esempio essendo nei cosidetti BRIC),poi dopo essere stato rapinato decine di volte,andò in Giappone per i mondiali del 2002 e non ebbe piu dubbi, è quello il paese piu civile.
Il Giappone non è nell'eurozona ,questa è la sacrosanta verità.
Cosa ci ordinano a noi? Avete il debito pubblico alto?
Dovete fare sacrifici,tagliare,tagliare e tagliare.Nonostante il loro sia al 230%,stampano una quantità incredibile di moneta.La spesa pubblica per la sanità continua a crescere.Nel 2011 è stata di circa 38.600 miliardi di Yen pro capite.Nel 2014 dovrebbe salire oltre i 40.000 miliardi di Yen.
L'Italia invecchia sempre di piu? Spalancate le porte ai clandestini ,fanno tutti tre o quattro figli e risolviamo il problema.I giapponesi cosa fanno? Come scrive il giornalista del Financial Times, hanno bloccato l'immigrazione e di baby gang come in Italia non ce ne sono e le badanti non servono.Li non c'è nessuna Alba Dorata che comanda.

da FINANCIAL TIMES (pubblicato su L'INTERNAZIONALE)- articolo di David Pigling

Nel 1950 il 5% dei giapponesi aveva piu di 65 anni.Oggi la percentuale è salita al 25%.Tolto il principato di Moaco,il Giappone ha la società piu vecchia del mondo,con un'età mediana è di quarant'anni,mentre negli Stati Uniti è di 37 anni a questo ritmo nel 2035 un giapponese su tre avrà almeno 65 anni.
L'invecchiamento presenta molti problemi per la società,dal mantenimento di tassi accettabili  di crescita economia all'erogazione di livelli adeguati di assistenza,per non parlare del pagamento delle pensioni.L'aspettativa di vita in Giappone è la piu alta tra i grandi paesi del mondo,con una media di 80 anni per gli uomini e di 86 per le donne.I giapponesi ,quindi sono l'avanguardia di un esperimento che prima o poi sarà esteso anche a paesi come Germania,Cina,Corea del Sud e Italia.
Certo,il Giappone è forse un caso estremo a causa della resistenza all'immigrazione di massa:i giapponesi preferiscono farsi aiutare dai robot piuttosto che affidarsi a filippini e indonesiani.
Nel 2013 i giapponesi sono diminuiti di 244.000 (lo 0,2%) fino a 126,4 milioni.Nel 2044 dovrebbero arrivare a 100 milioni.Le previsioni piu pessimistiche parlano addirittura di un crollo a 45 milioni entro 2100,a livelli del 1910.
Un fattore che avvantaggia il paese asiatico,è che la sua popolazione resta piu a lungo in salute.Secondo uno studio pubblicato nel 2000 dall'organizzazione mondiale per la sanità,i giapponesi restano in buona salute in media fino a 74,5 anni, contro i 71,7 del Regno Unito e i 70 degli Usa.Un ulteriore vantaggio è che gli anziani sono considerati un elemento importante della società.Nelle cerimonie hanno i posti riservati alle personalità di maggior riguardo.In molte aziende le gerarchie sono basate ancora sull'anzianità.In politica la presenza di ministri ultraottantenni al governo è stata una consuetudine fino a pochi anni fa.

Nessun commento:

Posta un commento