Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 2 giugno 2014

Bravi giornalai italiani! Silenzio (o cazzate) sul meeting del Bilderberg in Danimarca




Tutta l'alta finanza e i giornalisti bravi a leccargli il culo,si sono ritrovati a Copenaghen per il meeting del Club Bilderberg.Ho letto i quotidiani piu importanti nei giorni del meeting e nessuno si è degnato di scrivere articoli seri per spiegare i lavori dei "padroni del mondo", per la stampa italiana e meglio rincoglionire i lettori con le promesse da marinaio del Premier Matteo Renzi o i problemi all'interno del Movimento 5 Stelle,unico partito che ha mandato dei parlamentari a Copenaghen.L'articolo che ho pubblicato sopra mostra quanta importanza danno a questo evento.
Lavoro straordinario svolto da Salvatore "Salvo" Mandarà  che ha seguito e ripreso Beppe Grillo in tutto lo "Tsunami Tour" del 2013 e che Anglotedesco ha rilasciato qualche dichiarazione.In compagnia sua altri bravissimi blogger come il preparatissimo sui poteri forti Francesco Amodeo e Massimiliano Gaetano che seguo su Youtube e Facebook,e che ci siamo ritrovati casualmente a Milano in Piazza Fontana nel settembre del 2012 all'ANTI BANKS DAY dove fece un comizio Giulietto Chiesa che potete trovare nel mio canale Youtube.
Chi mi segue sa che del Club Bilderberg ho parlato molto qualche anno fa pubblicando pezzi del libro di Daniel Estulin (http://anglotedesco.myblog.it/2010/02/03/il-club-bilderberg/) e facendo qualche video su Youtube.Oggi invece do spazio al libro di Emiddio Novi LA DITTATURA DEI BANCHIERI che dedica qualche riga al Bilderberg:

Da LA DITTATURA DEI BANCHIERI-Emiddio Novi (Controcorrente)

Agli incontri del club Bilderberg partecipano gli uomini che muovono le fila del potere nel mondo:dall'americana Federal Reserve al FMI e alla Banca Mondiale.Non mancano la Goldman Sachs ,la Manhattan Bank,i vertici dell'aministrazione americana,i direttori della Cia e dell'Fbi,i segretari della Nato,i direttori e gli editori del sistema mediatico mondiale.
Il gruppo Bilderberg riesce nel 1991 ad avviare verso la Casa Bianca lo sconosciuto governatore dell'Arkansas,quel Bill Clinton che negli otto anni della sua presidenza permise alla turbofinanza di dilagare senza alcun freno e controllo.Clinton partecipa al meeting del club Bilderberg nel 1991.Da quel giorno la sua cavalcata verso la Casa Bianca è inarrestabile.Diventa  presidente degli Stati Uniti nel 1992.
Un altro presidente americano emerso dal nulla è Barack Obama.Lui è un radicale di sinistra,simpatizzante di Bill Ayers,il Toni Negri americano,ex terrorista e guru della sinistra radicale.E' finanziato all'inizio della sua carriera politica dai palazzinari di Chicago e dalla mafia degli affari afroamericani.
Obama e la moglie sono portatori di una storia personale tutta legata al parassitismo burocratico delle professioni,proprie di quell'America statalista e liberal,che prioduce parole,sociologia e demagogia.Obama era un organizzatore di comunità ,una attività a metà strada fra il gestore di un Caf,un maestro di strada,un avvocato del sindacato e un demagogo di professione.La moglie ,invece, guadagnava 700.000 dollari,proprio 700.000 dollari all'anno,come responsabile dell'Ufficio Relazioni Razziali in un ospedale di Chicago.Obama e la moglie costituiscono insieme una esistenza che rappresenta la biografia rivelatrice di quell'America che vive bene con i profitti che le burocrazie assistenziali lucrano  sulle miserie,sui drammi e sulle sciagure dei poveri e degli emarginati.

Nessun commento:

Posta un commento