Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

venerdì 29 agosto 2014

L'inutilità delle monete complementari e il modello ungherese



No comment...sono in vacanza

da ROMPERE LA GABBIA-Claudio Moffa (Arianna Editrice)

Com'è noto,le proposte in chiave monetaria per uscire dalla crisi sono molteplici:monete locali come espressione di un vagheggiato Popolo contrapposto allo Stato;monete regionali;monete complementari;ancora,la creazione di due eurozone,l'una per i Paesi del Sud (i cosidetti pigs,tra cui l'Italia) e l'altra dell'Europa settentrionale,in modo da fare riaquisire ai Paesi "poveri" una libertà d'azione sui tassi di cambio con l'euro del Nord Europa.
Tutti questi provvedimenti possono essere utili,a seconda della congiuntura e della situazione;in particolare,le monete regionali possono fungere da pungolo per sollevare il problema di una monetazione centrale diversa da quella attuale.Resta il fatto che essi ne sono incompatibili con la riacquisizione da parte dello Stato del reddito da signoraggio,nè possono vanificare la cruciale importanza di tale misura ai fini di una vera soluzione del problema del debito e della recessione.
Quanto all'uscita dall'euro,ho espresso in questo libro alcune riserve dovute alla generale considerazione geopolitica circa l'importanza,per le transazioni internazionali,delle monete legate a Stati estesi.Nel decennio trascorso infatti,diversi Paesi produttori di petrolio del Vicino Oriente dichiaratisi a favore della sostituzione del dollaro con l'euro,sono stati subvito osteggiati e sottoposti a minacce o a tentativi di destabilizzazione in cui,anche quando non esplicitato,era ed è ben ipotizzabile un ruolo degli Stati Uniti.
Piu si incancrenisce e avanza la crisi,tuttavia,piu i margini per restare nell'eurozona si restringono.Messaggi del tipo "la ripresa è prossima"sono difficilmente affidabili e paiono solo tentativi di allontanare lo spettro di una rivolta sociale.Tra i due estremi,l'uscita guidata dall'euro -che potrebbe essere anche pensata  come temporanea-potrebbe essere la soluzione giusta.La via indicata dall'Ungheria è significativa:Budapest da una parte sta pagando il suo debito;dall'altra usa la moneta nazionale per rapporti di scambio piu equi con gli altri Paesi dell'Unione.Gli ungheresi sono riusciti anche a far chiudere gli Uffici del FMI di Budapest e di altre città.Ungheria chiama Italia?

Nessun commento:

Posta un commento