Anglotedesco

Anglotedesco

martedì 12 agosto 2014

Quanto ci costera il MoSE? (2 parte)



No comment...sono in vacanza

da CORRUZIONE A NORMA DI LEGGE-Giorgio Barbieri e Francesco Giavazzi

Questo a fronte di una spesa,si ipotizzava nel 1998,di 3700 miliardi di lire (poco meno di 2,7 miliardi di euro di oggi),cui si devono aggiungere i costi della manutenzione e della gestione,che il Consorzio riteneva non avrebbero superato i 18 miliardi di lire annui (15,6 milioni di euro).
Il costo totale del MoSE,dunque (costruzione piu manutenzione nell'arco di un secolo) è,secondo il Consorzio,di 4,2 miliardi:2,7 circa per la costruzione e 1,5 per la manutenzione.Il MoSE avrebbe quindi permesso un risparmio di quasi 2 miliardi: 4,2 di costi a fronte di benefici stimati in oltre 6 miliardi.
Visto così non si poteva che essere d'accordo:un vero affare,tanto da spingere la Commissione di esperti internazionali ad affermare che "il valore netto finanziario del progetto originale,qualora si verificasse un conflitto con le autorità portuali".Conflitto che si è puntualmente presentato.
Ma le previsioni di spesa sono salite,fino a far scricchiolare la tenuta economica dell'operazione.Secondo l'Ufficio di piano (organo per la verifica degli interventi di salvaguardia coordinato dal Magistrato alle Acque) il totale della spesa prevista per la costruzione e messa in funzione del sistema MoSE era lievitato nel 2011 dai 2,7 miliardi di euro previsti nel 1997,a 6,2 miliardi (tutte cifre in euro del 2014).
I conti ora sembrano non tornare più,a meno che non si consideri una parallela crescita dei benefici economici.Utilizzando i costi di manutenzione presentati dal Consorzio,i benefici ora coprono appena i costi dell'opera ma non piu la sua manutenzione.
E' possibile che nel corso degli anni il MoSE sia diventato un'operazione in perdita? Leggendo questi numeri sembrerebbe di si.I costi di realizzazione sono saliti, come sempre accade nelle opere pubbliche,facendo perdere di vista il livello di spesa che non doveva essere superato e che era stato indicato dallo stesso Consorzio nello Studio di impatto ambientale.Sui costi di manutenzione-gestione è in corso un duro dibattito,ma,come vedremo, sono ormai tutti concordi nell'afermare che saranno superiori a quelli indicati dal Venezia Nuova.

Nessun commento:

Posta un commento