Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

mercoledì 10 settembre 2014

GIAN CARLO:"Dagli intellettuali troppa omertà sulla BR"



Certo, gli intellettuali,quelli con i loro modi pacati e ipocriti hanno e rincoglioniscono milioni di persone tutti i giorni.Appena gli ricordi della Br hanno degli scatti, si eccitano ,poi però ti minacciano di querelarti se glielo fai notare.Quelli stessi intellettuali schierati dalla parte dell'alta finanza, che sostengono che all'Europa non bisogna disobbedire, che l'euro non si tocca,che la Costituzione non si tocca anche se col Trattato di Lisbona e stata violentata.Non solo sulle Brigate Rosse sono omertosi...

da LA REPUBBLICA del 6 settembre 2014-Intervista a Gian Carlo Caselli di Paolo Griseri

SONO PASSATI 40 ANNI.DOTTOR CASELLI,CHI HA SCONFITTO LA BR?

L'attività di repressione e di indagine è stata molto importante.Ma non è stata l'unica.Furono decisive le decine e decine di assemblee che si tennero nelle parrocchie,nei luoghi di lavoro, nelle sedi di partito.Per spiegare che non ci trovavamo di fronte a Robin Hood ma a un gruppo assassini.Bisognava rompere il muro di ambiguità dei "compagni che sbagliano",i complimenti silenzi di certi intellettuali".

E FUNZIONO'?

Non fu facile ma alla fine i terroristi furono politicamente isolati ed entrarono in crisi.Fu la fine delle contiguità e degli appoggi che avevano portato molti a non vedere la tempesta che stava addensandosi.Pensiamo,per fare esempi anche molto diversi,all'intellighenzia che partecipò alla vergognosa campagna contro il commissario Calabresi che pagò con la vita quelle menzogne.Per quanto riguarda Torino ricordo che un giorno venne assaltato a bastonate un bar ritenuto un covo di fascisti.Mi capitò di interrogare i testimoni,anche esponenti del mondo intellettuale della città.Incontrai l'omertà.

LA NASCITA DEL TERRORISMO IN ITALIA AVVIENE NEL CONTESTO DELLE LOTTE SOCIALI DEGLI ANNI SESSANTA E SETTANTA.LEI CREDE CHE OGGI SAREBBE POSSIBILE UNA RINASCITA DEL PARTITO ARMATO?

Non mi preoccupa l'eventuale rinascita di un partito catacombale e clandestino come furono la Br.Mi sembra fuori dalla realtà e spero di non sbagliarmi.Mi preoccupa il ripetersi in certi ambienti intellettuali di oggi delle stesse ambiguità di allora di fronte alla violenza delle frange estreme.Mi preoccupa il ritorno,in sedicesimo ,della stagione dei compagni che sbagliano.Mi preoccupano le predicazioni di intellettuali miopi e nostalgici che possono far credere a chi ha già pochi filtri critici che stia riproducendosi il clima di allora".

Nessun commento:

Posta un commento