Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

venerdì 5 settembre 2014

Uber si sente a proprio agio alla festa del PD...



Anglotedesco è con i tassisti e contro Uber,tanto per metter in chiaro le cose.Famiglie che fanno enormi sacrifici per far diventare  tassisti i propri figli spendendo un sacco di soldi per ottenere la licenza e questi con niente pretendono di rubergli il mestiere.
Ovviamente Uber si sente a proprio agio alla festa del Partito Democratico da sempre a favore della concorrenza sleale, delle multinazionali che devono far enormi profitti ai danni di milioni di persone.E poi guai se gli tocchi il gioco d'azzardo, tirano fuori la scusa che sono soldi che servono alle casse dello Stato,chissenefrega se tutti i giorni la gente brucia il proprio stipendio o la propria pensione.Il tutto per non dire che si deve uscire dall'euro, che la Banca d'Italia deve tornare pubblica per stampare moneta e girarla ad imprese e famiglie tenendo bassi i tassi d'interesse senza preoccuparsi del debito pubblico.
Il PD sta con Uber e i tassisti fanno bene a protestare,anzi, sono fin troppo civili...

da LIBERO del 5 settembre 2014-articolo di Marianna Baroli

Urla e una valanga di applausi e grida ironiche."E' questa la festa dell'Unità? O è la festa della pubblicità di Uber? Hanno urlato i tassisti presenti all'incontro sulla Sharing Mobility ieri sera al Carroponte.A intervenire nel tentativo di placare gli animi Pietro Bussolati,segretario metropolitano del Pd."Invitate il presidente Atm,amministratori e una signora che difende gli interessi dell'illegalità? hanno urlato i tassisti a Bussolati."Creeremo un incontro ad hoc per questo tipo di dibattiti,questa volta il nostro intento era parlare di mobilità del futuro".
Nessuna pietà per Benedetta Arese Lucini,tra i "siete disdicevoli","disgustosi" e la richiesta del "perchè al fianco di Uber non vi fosse nemmeno un esponente della categoria dei tassisti",un'ondata di insulti sull'essere donna."
"Abbiamo avuto un dibattito civile fino all'ultimo" ha commentato Bussolati "non volevano entrare in un dibattito come quello tra taxi e Uber che sappiamo essere di tensione".
Eppure la serata sembrava iniziata nel piu civile dei modi con un borbottare sommesso,un bofonchiare di disapprovazione.Benedetta Arese Lucini era arrivata in sordina ed è stata scortata all'esterno dello spazio del carroponte dalle forze di polizia."Uber cosa condivide? Perchè sono stati invitati a un dibattito sulla sharing economy quando loro non condividono nulla?
Nessun commento sulla situazione,sfuggita nuovamente al controllo,da parte dell'assessore alla mobilità del Comune di Milano,Pierfrancesco Maran,presente alla serata tra il pubblico.
"Abbiamo evitato almeno la guerriglia della scorsa volta" ha ironizzato Massimo Russo,direttore di Wired,ricordando che nei giardini di Porta Venezia,tra autisti Uber e Tassisti erano volate non solo parole,ma anche uova marce.

Nessun commento:

Posta un commento