Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 5 novembre 2014

HANNO DETTO.Giuliano Poletti,Federica Mogherini,Matteo Salvini



Caro Salvini, devo ammettete che l'aliquota unica al 15% sarebbe una buona idea e condivido anche le spiegazioni che dai , il problema è che qui siamo in Italia e non nei nei paesi del nord Europa.L'Italia è sempre stata per evasione fiscale il primo paese d'Europa (in questo post ci sono le prove:http://anglotedesco.blogspot.it/2014/03/la-balla-che-litaliano-e-un-evasore.html) e grazie anche alle regioni che tu difendi sempre cioè Lombardia e Veneto dove vengono in piazza con voi ad insultare gli stranieri e poi li sfruttano tutta la settimana.
Si signora Mogherini, i tedeschi sono quelli che meglio si sono adattati a questo mondo fatto di disuguaglianze,di finanza creativa,di  mini job ,multinazionali che possono comandare senza ostacoli imponendo le loro regole.
Poletti ovviamente da buon ministro difende l'operato del governo.Ma dove li vede i miglioramenti? Gli 82.000 occupati in realtà sono precari e schiavi che tra qualche mese saranno ancora in mezzo alla strada e i consumi non sono aumentati un cavolo.Sarà il peggior Natale della storia,anche con gli 80 euro.


da LA REPUBBLICA del 1 novembre 2014.Intervista di Roberto Mania

GIULIANO POLETTI:

"Tutti i dati si muovono nella stessa direzione.Sono cresciuti gli occupati,82.000 unità è un numero importante,e sono cresciuti anche i disoccupati perchè piu persone si sono messe a cercare lavoro,infatti sono diminuiti gli inattivi.Ci vorrà del tempo perchè questa tendenza possa consolidarsi,ma i segnali sono piuttosto univoci.Tutto ciò accade dopo diversi mesi di staticità,di mercato fermo, non di sali e scendi.Anche questo consente di essere fiduciosi sul futuro".

"Il quadro economico si sta muovendo:c'è una leggera ripresa dell'inflazione,i consumi danno piccoli segnali di risalita.Probabilmente "l'operazione 80 euro" comincia a produrre qualche effetto.D'altra parte era stata messa in campo con questo obiettivo".

"Penso che un pò anche le regole abbiano contato,tant'è che nel secopndo trimestre del 2014 c'era già stato un incremento significativo del ricorso all'apprendistato.Le regole servono per aiutare le assunzioni,per limitare le preoccupazioni e le incertezze degli imprenditori.L'abbiamo detto e lo ripeto:abbiamo messop in campo una strumentazione per togliere ogni alibi agli imprenditori".

"Il jobs Act insieme alla legge di Stabilità rendono piu conveniente il ricorso al contratto a tempo indeterminato.Abbiamo fatto una scelta radicale per cambiare nel tempo le attuali percentuali che su 100 assunzioni ne vedono 85 con i contratti non a tempo indeterminato

"Lo sciopero della CIGL non lo considero giustificato guardando al merito.La nostra riforma punta a cambiare in meglio le prospettive dell'economia italiana e anche quella delle condizioni di lavoro".




da LA STAMPA del 4 novembre 2014.Intervista di Marco Zatterin

FEDERICA MOGHERINI:

"Bisogna guardare alla Luna e non al dito.Il riconoscimento è il dito,la Luna è lo Stato palestinese.Trovo che il nodo piu interessante è se riusciremo ad avere uno Stato palestinese nei miei cinque anni di mandato".

"La questione è sempre sul tavolo dei ministri degli Esteri Ue.Possono essere sospese,diminuite o rafforzate.Il punto è sino a dove hanno un impatto sul sistema politico russo e sull'atteggiamento verso la crisi".

"Dalla Siria alla Libia dobbiamo unire tutti i puntini,per avere l'immagine completa.Noi europei possano giocare un ruolo lavorando con gli Usa".

"Da tempo Berlino ha una posizione centrale,anche se gli altri non sono "meno centrali".Con la loro storia e il loro peso,i tedeschi possono avere un ruolo importante.La mia ambizione è che queste iniziative nazionali,o di gruppi di Paesi,diventino un qualcosa condiviso da tutti.Mai e poi mai una sola politica nazionale potrebbe sostituirsi a un'azione dei Ventotto".

"Siamo nell'Unione europea perchè abbiamo scelto di essere una cosa sola in molti aspetti:abbiamo valori comuni ma preferisco soffermarmi sugli interessi comuni,dall'Ucraina all'immigrazione".



da LIBERO del 4 novembre 2014.Intervista di Francesco Borgonovo

MATTEO SALVINI:

"Vogliamo avere la maggioranza in Italia,non mi interessa crescere di due punti percentuali.Noi ci stiamo preparando al futuro.Dopo Renzi ci sarà il diluvio,ma la ricostruzione.Per questo stanno ripensando tutto.L'idea della Lega era al 4%.Ora c'è una scommessa piu grande.La Lega Nord rimane la Lega Nord,sta qui e continua a crescere.Da Roma in giù lanceremo un nuovo punto fermo di riferimento per tutto il centrodestra,che non è necessariamente la Lega dei popoli".

"La struttura piu veloce e agile possibile.Io ogni giorno ricevo centinaia di richieste da tutta Italia.Non penso che ci si debba rinchiudere nella forma partito.Preferisco individuare una serie di punti fondamentali:no all'immagine ,no alle moschee;si a un drastico taglio delle tasse,per ridare fiato alle imprese.Non a caso il 13 dicembre abbiamo in programma un evento con l'inventore della Flax Tax,l'economista Aluin Rabushka (sostenitore dell'aliquota unica al 15%).E poi un no deciso a questa Europa,che è quella della sinistra.Dobbiamo  riappropriarci della sovranità nazionale e monetaria.E non dimentichiamo i valori,su cui oggi il centrodestra viaggia in ordine sparso:la famiglia,la cittadinanza lo Stato sociale...Non mi interessa un centrodestra che sia una sommatoria di Lega, Forza Italia,Ncd...Mi interessano i contenuti".

"Berlusconi pensa a una nuova edizione di Forza Italia,però il mondo è cambiato.Il popolo che non è di sinistra ha bisogno di idee chiare,anche a livello internazionale faccio qualche esempio.La Turchia deve entrare in Europa? Assolutamente no.L'Islam? E' un problema.Bruxelles? L'Europa di oggi è l'Unione Sovietica.Anche su questi temi bisogna avere una posizione chiara.Io sabato sarò a Pescara per partecipare a un convegno col professor Alberto Bagnai sul dopo-euro.O ci leviamo da questa gabbia o soffochiamo".

Nessun commento:

Posta un commento