Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 12 novembre 2014

HANNO DETTO.Manfred Weber,Sergio Chiamparino ,Erick Thohir




Trovo veramente vergognosi alcuni commenti nei confronti di Erick Thohir.Il bello è che questi insulti non vengono dalla Curva Nord ma da vip.
Per l'ennesima volta gli italiani si sono dimostrati dei provinciali mangiaspaghetti che non riescono mai a capire il cambiamento del mondo.
Thohir sta cercando di azzerare gli enormi debiti (oltre 100 milioni di euro) lasciati da Moratti che si è offeso quando il collaboratore di Thohir l'ha fatto notare.Bisogna rendersi conto che se non rispetti i parametri del FAIRPLAY FINANZIARIO,non vai da nessuna parte e non riparti.
Ok, volete un italiano alto,magro dagli occhi azzurri e giovanile? Trovatelo, buona fortuna...

da IL CORRIERE DELLA SERA del 6 novembre 2014-intervista di Luigi Offeddu

"Renzi è un socialista mentre Juncker è un popolare.Ma d'altra parte,credo che in Italia sulle riforme importanti Berlusconi offre il suo sostegno a Renzi,e che questi lo accetta.C'è dunque l'abilità di comunicare,di capire che anche l'altro è democratico.In tempi così,dobbiamo riuscire a trovare un compromesso.Proprio come nell'Europarlamento:sulle riforme politiche in Grecia o in Francia,destra e sinistra devono trovare un compromesso".

"Juncker sta inviando diversi buoni segnali all'Italia e alla Francia per usare al massimo la flessibilità contenuta nel patto di crescita,si sta dimostrando un buon amico con loro".

"Mare Nostrum è stata una buona operazione.Ma ora bisogna investire molto,molto di più,nella missione Frontex.E ricordarci tutti che Lampedusa non è solo la frontiera meridionale dell'Italia,ma anche la frontiera esterna di tutta l'Europa,di tutti noi.Gli immigrati non vogliono andare solo in Italia,ma nella Ue intera.E non tutti ne hanno il diritto,anzi".

"Quando vediamo le fotografie che arrivano dalla Siria,diciamo giustamente:poveretti, dobbiamo aiutarli.Ma poi si scopre che solo un terzo di 450.000 rifugiati ha il diritto effettivo di restare,e due terzi no.In questo caso,dobbiamo aiutarli.Ma poi si scopre che solo un terzo di 450.000 rifugiati ha il diritto effettivo di restare,e due terzi no.In questo caso,dobbiamo dichiarare con chiarezza che li rimanderemo ai Paesi d'origine previo un accordo di rimpatrio con i loro governi.E questi accordi,per esempio con il Mali,dobbiamo negoziarli subito".


da IL FATTO QUOTIDIANO-intervista di Giampero Calapà

SERGIO CHIAMPARINO:

"Magari il riavvicinamento Renzi-Grillo è solo una mossa di carattere tattico.Sicuramente Renzi ci guadagna,perchè ha piu potere negoziare al tavolo con Berlusconi per la legge elettorale.Ma ci guadagnano anche i Cinque Stelle,forse oggi si rendono conto che se iniziano a giocarsi le loro possibilità facendo politica qualcosa possono anche ottenere,invece di essere condannati all'irrilevanza".

"Io su retroscena non ci capisce molto, poi da Torino mi viene difficile sapere tutto.Ma le dico,anche essere,certo,tutto sta ai Cinquestelle,se preferiscono continuare a essere irrilevanti a livello politico o giocarsi qualche possibilità per diventare incisivi.Anche in chiave elettorale,perchè la gente la prima volta ti vota,ma se poi, alla lunga,non porti a casa proprio nulla...e poi c'è un'altra cosa...che Matteo Renzi e il suo partito sono al centro del sistema politico.E nessuno li può schiodare.E nessuno può non dover fare i conti con questa cosa".

"Sono un renziano autonomo.Da presidente dei governatori di Regione ho ad esempio, detto che la manovra così com'è formulata è insostenibile per gli enti locali.Ma credo che Renzi sta guidando il Paese nella giusta direzione".



da LA REPUBBLICA del 10 novembre 2014-intervista di Andrea Sorrentino

ERICK THOHIR:

"Non ragiono in termini di "mi piace" o "non mi piace".Voglio adattarmi,rispettare la cultura del luogo.Il campionato è difficile,molto tattico, ricco di sorprese e passionale,alla fine tutti piangono,chi perchè ha perso.Inoltre l'Italia ha un patrimonio inestimabile:la sue "pop cultures" ,tendenze globali.Gli Usa hanno esportato ovunque gli hamburger,la musica,il cinema.L'Italia le auto, la moda,il cibo...Sono rari i paesi che hanno marchi globali,infatti altri provano a costruirseli:il Giappone negli anni 70' con l'elettronica ,ora la Corea del Sud .E' un privilegio essere una guida per il pianeta,rendetevene conto e buttatevi nella globalizzazione,senza paura.Guardate gli Usa:sono leader,ma cercano sempre di migliorarsi".

"Parto sempre da dati e statistiche.Poi ci vuole un ottimo management:ho molte aziende e viaggio sempre,così i miei staff sono i miei occhi,ogni giorno.Da presidente do una visione,un piano strategico,poi ne discutiamo.Strategia e competenza sono le parole magiche che portano ai risultati,non bastano solo le sensazioni e le intuizioni,o pregare che le cose vadano bene:a volte Dio ti aiuta,a volte no. Credo nelle decisioni collegiali.Una volta ho detto "Non sono Superman" ,stavolta dico un'azienda funziona se ha degli Avengers,dei supereroi che lotta che lottano insieme...Dopo aver ascoltato tutti, prendo decisioni.La cosa migliore è prendere una buona decisione;peggio è prendere una buone decisione; peggio è prendere una decisione sbagliata;la cosa peggiore in assoluto è non prenderne alcuna.Inizio a lavorare il mattino e torno a casa alle 11 di sera.In Indonesia ho una trentina di aziende,tutte con ottimi risultati: la nostra radio e la news tv sono le numero 1,la tv di intrattenimento al numero 2 come il giornale Republika.Il mio gruppo è il secondo o il terzo del paese".

"Quando un'azienda acquista un nuovo gruppo deve affidarsi alle banche, è inevitabile per poter sviluppare strategie e non distruggere strategie e non distruggere tutto.I soldi non sono mai abbastanza.La manovra di rifinanziamento del debito dell'Inter non ha precedenti in Italia e in Europa:su 230 milioni,il 90% viene da banche estere che hanno creduto nel modello di sviluppo del club"

"Per risollevare i ricavi è necessario sbarcare in Asia perchè è un mercato da circa 3 miliardi di persone,e negli Usa,dove siamo andati nelle ultime estati.Ora puntiamo sull'Asia. Stiamo studiando in quali paesi il nostro marchio può penetrare meglio,dove ci sono piu tifosi potenziali.Vogliamo creare eventi,prima di andare.Porteremo la nostra Academy in Arabia Saudita,India e Giappone".

Nessun commento:

Posta un commento