Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 26 novembre 2014

Le banche non hanno perso il vizio




Mentre sui giornali e tv si da spazio a 360 gradi a Matteo Salvini che continua a rincoglionire la gente che i soldi vengono dati agli immigrati e dunque tu italiano sei in mezzo alla strada, Will Hutton ci spiega chi sono i veri colpevoli.Ma sai,la maggior parte degli italiani non ragiona col cervello ma con altre parti del corpo.

Articolo di WILL HUTTON. L'INTERNAZIONALE

Il 12 novembre sei banche internazionali,tra cui Rbs e Hsbc,sono state multate per aver manipolato i mercati valutari:dovranni pagare 3,2 miliardi di euro.Gli scandali di questo genere non si contano piu:dal 2008 le multe comminate in Europa e negli Stati Uniti per reati e illeciti bancari ammontano a oltre 125 miliardi di euro,piu altri 73 messi da parte per pagare altre multe e spese legali.
Cosa sta succedendo alla finanza occidentale? Le truffe sistematiche ai danni dei clienti sono proseguite anche dopo la crisi finanziaria e rappresentano il piu grande scandalo societario della storia.Le banche di tutto il mondo hanno convinto con l'inganno i clienti ad acquistare prodotti finanziari superflui o inutili,e hanno organizzato i mercati in maniera tale da perseguire i propri interessi invece di quelli dei clienti.A quanto pare è un vizio difficile da estirpare.
Le banche si sono comportate come venditori ambulanti in un bazar.Non dovrebbe succedere,ma la tentazione è costante.Ogni volta che una banca riesce a farla franca con un prodotto redditizio anche se scadente,altre banche sono tentate di fare lo stesso,perchè agli azionisti interessano solo i profitti a breve termine.E' riprovevole,ma almeno è chiaro.Per fermare questa pratica basterebbe intensificare i controlli.La truffa dei mercati valutari,invece, è molto piu torbida e tipica della finanza contemporanea.
Neanche un cliente esperto avrebbe potuto evitare di essere raggirato,e regolamentare il settore è molto piu difficile perchè un sistema simile non avrebbe mai dovuto essere ammesso.Nella loro chat room segreta, gli operatori che facevano parte del "cartello" che ha manipolato il mercato Fores raccoglievano informazioni su quello che i trader chiamano chiamano order flow,ovvero su chi sta per fare una grossa vendita o un grosso acquistato.Se ci sono informazioni sufficienti sull'andamento degli ordini,un trader può prevedere come cambierà il prezzo nei minuti successivi.A quel punto non deve far altro che comperare o vendere in anticipo rispetto all'order flow previsto e poi fare l'inverso,anche a spese del proprio cliente.
Lo scandalo del Forex è una replica di quelli della manipolazione del tasso d'interesse del 2012 e dei derivati del 2008.Ma questi mercati corrotti non sono stati creati da dio.Sono frutto di trent'anni di liberalizzazioni e dell'abolizione delle vecchie e 2inefficienti" regole secondo cui chi fissa i prezzi degli asset finanziari non può allo stesso tempo comprare e vendere per conto proprio.In nessun campo è permesso fare sia il guardacaccia sia il bracconere,a eccezione dei mercati finanziari.Le banche possono trattare sia per conto proprio che per conto terzi,e i conflitti d'interesse sono ormai tollerati ed endemici.
Nel dicembre del 2013 le autorità statunitensi hanno finalmente vietato il proprietary trading (le operazioni che le banche fanno per proprio conto),dove questi conflitti d'interessi sono piu evidenti.Un mese dopo la Commissione europea ha detto di voler fare lo stesso,suscitando l'opposizione del governo britannico in difesa delle "libertà" della City.Ma la posizione di Londra è insostenibile.A luglio la Financial conduct authority (Fca) ha rivelato che 36 soggetti tra cui banche,gestori,broker e banche d'affari acquistano asset finanziari per conto dei clienti.Molti di questi operatori continuano a pagare o a essere pagati per spostare i loro affari presso un intermediario piuttosto che un altro, anche contro gli interessi del cliente.Finora l'anonimato è stato mantenuto,ma non ci vorrà molto prima che scoppi anche questo scandalo.
Ci sono segnali di cambiamento,anche se lentissimi.La Banca d'Inghilterra sta abbandonando il laiisez faire e la deregolamentazione.Sa che nè il paese nè la City possono permettersi un'altra crisi finanziaria.Adesso sta spingendo per l'istituzione di un ente globale che gestisca tutti gli scambi valutari,e ha imposto ai dirigenti di banca la restituzione dei bonus ingiustificati fino a sette anni dopo il versamento.L'intera attività bancaria sarà riformata.In base alle proposte della commissione Vickers,le banche commerciali saranno separate dalle banche d'affari,e il proprietary trading diventerà molto piu difficile.
Le chat segrete dei trader rivelano una cultura profondamente degradata.Fare soldi dai soldi disinteressandosi degli interessi dei clienti è ormai un tratto culturale dominante tra le banche d'affari.Le aziende sono considerate unicamente strumenti di arricchimento personale.E' un contesto di un ripensamento molto piu profondo.Ma
temo che ci vorranno altre crisi prima che questo venga accettato come un imperativo.

Nessun commento:

Posta un commento