Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

venerdì 12 dicembre 2014

JUNCKER:"L'Italia non si lamenti è stata trattata bene dalla Commissione Europea"



Giusto chi fa girare link o foto dove ricordano che i "leoni" antieuropeisti di oggi hanno votato a favore di quei trattati che rendono schiavi dell'Unione europea.Mi fanno pena tutti coloro che cercano di difendere i vari Salvini ,Meloni con la scusa che hanno cambiato idea.
L'Europa è come un campo di concentramento che decide quello che devi fare,se farti sopravvivere piu a lungo o massacrarti sul breve periodo.Quello che dice Juncker lo conferma.

da L'AVVENIRE-intervista a Jean Claude Juncker di Giovanni Maria Del Re

"Carissimo amico,dice, se c'è qualcuno che npn può lamentarsi è proprio l'Italia,come del resto la Francia.Che cosa abbiamo fatto? Con la Francia abbiamo stabilito che non hanno preso le necessarie misure di consolidamento del bilancio, e abbiamo detto:avete tempo fino a marzo per farlo.Lo stesso è accaduto  anche nella causa italiana.Avremmo potuto attivare subito l'Italia una procedura per debito eccessivo".

"Ho parlato con Renzi,per il quale nutro sentimenti di amicizia,anche al G20 in Australia e gli ho detto:se voi mostrate la volontà di  intraprendere le necessarie riforme,per favorire scrivetemi una lettera per dirmelo.E questo l'Italia l'ha fatto.La Commissione ha preso atto di questa lettera e ha detto:se le cose stanno così allora diamo loro tempo,proprio perchè siamo una Commissione politica e non una macchina trainata dalla burocrazia che agisce alla cieca in questioni nazionali agisce o reagisce.Naturalmente ,ed è questo il senso di quella mia frase nell'intervista alla Frankfurter Allgemeine,se questo non succede,allora è chiaro che deve essere applicato il patto di stabilità,che noi abbiamo utilizzato con la piu grande flessibilità mai attuata del resto, non mi risulta,a parte i titoli dei giornali,che qualcuno nel governo italiano si sia  particolarmente imitato per una descrizione obiettiva,corretta di quel che può accadere.E poi,me lo lasci dire,sento molte piu lamentele per la comprensione mostrata con l'Italia.Io del resto amo questo Paese,il suo genio,il suo popolo,e sono cresciuto con tanti immigrati italiani in Lussemburgo".

"Siamo una Commissione politica e lo abbiamo già dimostrato proprio con la vicenda delle leggi di bilancio di Italia e Francia.Per loro abbiamo agito in modo assolutamente politico,non burocratico,dobbiamo prendere atto che l'intera situazione economica anche a livello globale è drammaticamente peggiorata.Se abbiamo dato piu tempo a Italia e Francia,è perchè,lo dicevo, siamo una Commissione politica e che dunque non siamo per un'attuazione burocratica del patto di stabilità.Non abbiamo mai pensato di applicare in modo pedissequo,meccanico".

"Abbiamo detto tre cose:primo,che il consolidamento dei bilanci resta importante,ci sono dei trattati in Europa che vanno rispettati.Secondo,abbiamo bisogno di riforme strutturali che aumentino il potenziale di crescita,e abbiamo bisogno di investimenti,perchè è vero che in Europa investiamo il 15% meno di prima della crisi.Gli investimenti crescono ovunque tranne che in Europa.Ecco perchè ho presentato la mia proposta di un piano da 315 miliardi per rilanciare gli investimenti,ma questo non in forma dei classici programmi di stimolo congiunturale da fuoco di paglia come negli anni Settanta ma con investimenti che stimolino il potenziale in crescita in Europa anche rendendo possibili piu rischiosi".

"La Banca europea per gli investimenti con 10 miliardi di aumento di capitale del 2012 ha prodotto investimenti per 180 miliardi,sono 18 volte e dunque se l'Italia ci mette 2 miliardi,questi usciranno alla fine 30 miliardi di investimenti.E se gli Stati contribuiranno al Fondo tramite fondi di bilancio o banche di sviluppo,questo sarà neutro ai fini del Patto di stabilità e cioè per farlo sforeranno i parametri".

Nessun commento:

Posta un commento