Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 16 febbraio 2015

Le lobby di Re Matteo



Sempre interessante leggere articoli come questi.Certo,che il Pd sia il partito servo della finanza internazionale non c'è bisogno che lo dica il bravo Paolo Bracalini ,si sa.Tsipras o non Tsipras viviamo in un mondo dove si è schiavi dei grandi colossi bancari e dell'alta finanza ,dove bisogna privatizzare tutto e dopo non c'è da sorprendersi se i servizi sono scadenti.


da IL GIORNALE DEL 16 febbraio 2015-pezzo di articolo di Paolo Bracalini

Le ramificazioni partono storicamente,dall'Ente cassa di Firenze (azionista di Intesa San Paolo) la prima banca dove i renziani mettono piede.Con Carrai  consigliere e Jacopo Mazzei presidente,entrambi di famiglie importanti e finanziatori di Renzi.Mazzei ora è consigliere di sorveglianza di intesa San Paolo.Suo cugino è Lorenzo Bini Smaghi,ex Bce,attualmente presidente della banca d'affari francese Societè Gènèrale.
Poi Davide Serra ,capo del fondo Algebris (da cui l'Ente cassa comprò 10 milioni in bond), e poi i banchieri accorsi al matrimonio di Carrai.Tutti i più importanti:Palenzona (Unicredit), Viola (Mps),Gian Maria Gros Pietro e Luciano Nebbia (Intesa San Paolo),Marco Morelli (Merrill Lynch Italia).Ancora piu lunga la lista di imprenditori amici,facoltosi sponsor di Renzi grazie ai quali ha raccolto piu di 5 milioni di euro di donazioni (tra associazioni e cene di autofinanziamento Pd) in pochi anni.

STATI UNITI

terreno di divagazioni cospirazionistiche, il rapporto di Renzi con gli Usa ha un punto fermo nell'amicizia con l'ambasciatore John Philipps (Renzi è bravo,mi ricorda Ronald Reagan) ,già conosciuto quando era sindaco di Firenze ha lavorato per farsi conoscere negli ambienti dei Democratici a Washington (la Clinton),anche sfruttando il ruolo istituzionale di Rutelli,vicepremier e segretario del suo partito (Margherita).Si copre anche con gli ambienti repubblicani,sempre con l'aiuto di "Marchino",il Carrai ,amico di Michael Ledeen,intellettuale conservatore membro della Foundation  for  Defense of Democracies di Washington.Viaggi,missioni speciali,iniziative a stelle strisce a Firenze. Alcune anche singolari ,come "500 anni-500 camere",alloggi gratis per i primi 500 americani che faranno richiesta in occasione dei 500 anni del nome  "America" ,o Cento canti a Washington ,cittadini americani che leggono la Divina Commedia.Nel frattempo si muove anche con Londra,col suo mito Tony Blair ,attraverso Matt Browne,già direttore del Think Tank politico di Blair e ogni del Center for American Progress del clintoniamo John Podesta.

Nessun commento:

Posta un commento