Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 13 febbraio 2015

MPS salvata con i soldi dei...coglioni




Ci tengo a precisare che il titolo dell'articolo è "IL GOVERNO SALVA MPS CON I NOSTRI SOLDI".Articolo precisissimo come sempre di Claudio Antonelli.Non c'è bisogno di aggiungere nulla...

da LIBERO del 13 febbraio 2015-pezzo di articolo scritto da Claudio Antonelli 

All'indomani della presentazione dei conti del MPS (perdite per oltre 5 miliardi di euro e nuovo maxi-aumento di capitale da 3 miliardi) il timore di molti cittadini si è concretizzato.Gli italiani hanno scoperto di essere diventati azionisti della banca,che semplicemente ,dopo dieci trimestri in rosso,non è stato in grado di rimborsare i 243 milioni di interessi relativi al 2014 e dovuti allo Stato che sostenne l'istituto con i Monti Bond e prima i Tremonti Bond.Appunto soldi pubblici.Senza pagamento il Tesoro ha fatto scattare la clausola di conversione.La cifra si è tramutata in azioni.Piu o meno il 10% dell'intero capitale della banca senese tanto cara alla finanza rossa e a quella bianca legata alle fondazioni.Che succederà da qui al prossimo luglio,quando lo Stato entrerà di fatto dentro Mps non è facile a dirsi con l'attuale capitalizzazione del Monte il ministero diventerebbe il maggiore azionista prima della ricapitalizzazione (che lo diluirebbe fino a sotto il 5%).Con l'annuncio di un rialzo dell'aumento di capitale,fino a 3 miliardi,previsto nel piano presentato dal presidente Alessandro Profumo e dall'Ad Fabrizio Viola,l'ingresso del Tesoro potrebbe essere solo il primo segnale di una compagine azionaria destinata a modificarsi radicalmente fino a quello che in molti,prima fra tutti forse la Bce che il prossimo 18 febbraio dovrebbe dare il via libera al piano,indicano come una strada ormai obbligata: l'aggregazione o la fusione di Mps con una o piu banche,italiane o straniere.

Nessun commento:

Posta un commento