Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

lunedì 2 febbraio 2015

NAOM KLEIN:"Non si può rimanere sempre in una posizione di opposizione"




Ammiro molto Naom Klein ma purtroppo non vedo miglioramenti futuri, alta finanza e multinazionali faranno ciò che vogliono e non basta la buona volontà di pochi che comunque vanno elogiati.Sulla sinistra sono assolutamente d'accordo.Ormai quella comunista che si occupava dei lavoratori,si è schierata con i banchieri.


da IL CORRIERE DELLA SERA del 1 febbraio 2015-intervista a Naomi Klein di Davide Casati

"Quando Al Gore divenne la voce dell'ambientalismo,disse esattamente questo:"Ecco quello che tu,consumatore,puoi fare.Vai in bici.sostituisci le vecchie lampadine".Gore aveva reso l'ambientalismo una moda:ma le mode passano.E quel modello,che continuava a considerarci come consumatori,non come membri di comunità,ha fallito.Per quanto importanti,i cambiamenti individuali da soli non bastano:sono le comunità che possono fare pressioni e ottenere risultati".

"Molti:progetti di fracking bloccati in Polonia,Scozia ,in vari Stati americani:lo sfruttamento di sabbie bituminose  fermato nello stato di Alberta,in Canada;la decisione di Syriza di bloccare da subito una miniera nel Nord della Grecia".

"Gli errori di movimenti sono quelli di fidarsi di figure massianiche,affidare a loro il cambiamento e tornarsene a casa.E' successo con Obama,ad esempio.Ma il piu importante è stato quello di avere detto molti "no" senza avere dei "si" altrettanto convincenti.Alle persone non piace l'ingiustizia,la disuguaglianza,il riscaldamento globale:ma hanno paura dell'alternativa,se non è elaborata con cura.Podemos,in Spagna,è un partito nato da movimenti sociali;le 900 cooperative energetiche in Germania mostrano che le fonti alternative non sono favole.Questi sono dei sì,degli esempi tangibili".

"L'esercito zapatista del Ciapas combatteva perchè era attaccato.Credo che quella violenza fosse giustificata.Il che non vuol dire che fosse giusta,o una buona tattica".

"L'ambiente è stato corroso del pensiero economico.Quando si ragiona in termini di costi-benefici sulla riduzione immediata,o tra 20 anni,delle emissioni di CO2, sapendo che l'attesa causerà  disastri in alcuni Paesi,si fanno discorsi al limite del genocidio.Le scelte ambientali sono anche morali".

"Se la sinistra tradisce i suoi valori,se non dà vere alternative,è moralmente colpevole,e permette alla rabbia dei cittadini di trovare sfogo in una destra molto pericolosa".

"Dal punto di vista dell'ambiente,siamo di fronte a un'enorme possibilità.Il problema vero è quello di mantenere viva la speranza nei movimenti,anche dopo le sconfitte.Bisogna eliminare dalla politica il potere corrompente del denaro;e lavorare sull'elaborazione di alternative, non solo teoriche,ma mostrando esempi di quello che già sta avvenendo.Passare dall'è possibile" allo "stà già accadendo,e proprio nel tuo territorio".Lo vede? Ho imparato dagli errori.Questa volta andrà bene".

Nessun commento:

Posta un commento