Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

giovedì 30 aprile 2015

PIERRE MOSCOVICI:"Stimo Mario Draghi per quello che fa in favore dell'euro"



Caro signor Moscovici, inutile che lei cerca di fare il furbo, i paesi hanno perso la sovranità grazie all'Europa, chi si azzarda ad andare controcorrente ,fate pressione per allontanarlo approfittando del 98% dell'informazione che è dalla vostra parte.Varoufakis intanto è stato aggredito dagli anarchici greci, gli stessi che hanno votato per Alexis Tsipras.

da LA REPUBBLICA del 30 aprile 2015-Pierre Moscovici risponde alle domande di Andrea Bonanni

"Varoufakis continua ad essere il ministro delle Finanze della Grecia.E' un principio basilare della democrazia europea che non siamo noi a scegliere i ministri degli altri Paesi.Comunque il cambiamento dell'equipe di negoziatori greci è benvenuto,perchè significa che il primo ministro è impegnato direttamente nel negoziato.Ma la nostra posizione non cambia:vogliamo un documento complessivo da parte di Atene e lo vogliano in fretta.Il tempo stringe,dobbiamo accellerare".

"Per noi l'unica cosa che importa sono le riforme che la Grecia deve fare.Non esiste un piano B.C'è solo il piano A,che prevede la permanenza della Grecia nell'euro.Se si parla di piano B vuol dire che non si crede già piu nel piano A.L'eurozona deve impedire l'uscita della Grecia.I mercati hanno una loro nazionalità,e la nazionalità dice che la Grecia deve restare nella moneta unica".

"Nessuno mette in discussione i principi democratici.I greci hanno votato per il cambiamento e il cambiamento deve arrivare,e deve riportare la Grecia ad una crescita sostenible.Noi siamo pronti ad aiutare il popolo greco,non a punirlo.Ma l'eurozona comporta anche dei doveri.Se si vuole restare nella moneta unica bisogna rispettare regole e impegni.E questo vale per tutti i Paesi".

"Le decisioni prese per Francia e Italia sono nel pieno rispetto delle norme del Patto di Stabilità.Anche per Roma e Parigi,come per Atene,quel che conta è che le riforme vadano avanti.In questo senso abbiamo fatto e andiamo avanti a fare una pressione forte,ma positiva,sui governi italiano e francese e credo che il nostro messaggio sia stato recepito"

"Il governo sta facendo riforme importanti nel campo del lavoro,delle banche ,del fisco,della pubblica amministrazione e anche in campo del lavoro,delle banche,del fisco,della pubblica amministrazione e anche in campo  istituzionale.Due punti sono fondamentali.Il primo è che le riforme non devono solo essere votate in parlamento ma vanno messe in pratica.il secondo è che la riduzione del debito deve restare priorità assoluta.Su questi due punti c'è ancora parecchio lavoro da fare.Ma il governo italiano è sulla buona strada".

"La Commissione Barroso doveva improvvisare per trovare risposte ad una emergenza senza precedenti.Ora invece siamo in una fase di ripresa,sia pur fragile e indotta da fattori esterni.E il nostro obiettivo e far si che la crescita diventi strutturale,endogen,e che produca posti di lavoro.Crescita e lavoro sono le nostre due uniche priorità:in questo senso è cambiato il nostro orientamento politico rispetto al passato".

"Ho grandissima stima per Mario Draghi e per quello che fa in favore della moneta unica.E certo condivido l'idea che dobbiamo avanzare con  l'integrazione dell'eurozona,che sarà discussa al prossimo vertice europeo di giugno.Le mie idee personali sono note dobbiamo rafforzare la governance della zona euro.Dobbiamo designare un presidente permanente dell'eurogruppo.Dobbiamo avere un organo specifico per l'eurozona all'interno del parlamento europeo.Dobbiamo unificare la nostra rappresentanza nelle istituzioni internazionali come il FMI.E sopratutto dobbiamo avere un bilancio comune della zona euro che sia all'altezza delle nostre ambizioni"

Nessun commento:

Posta un commento