Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

lunedì 22 giugno 2015

DE GRAUWE:"Varoufakis e Tsipras potevano essere piu diplomatici"



Paul De Grauwe è uno dei tanti "pentiti".Questo economista belga è un ex consulente della BCE e FMI.Per quanto riguarda Tsipras, non mi ha mai convinto e lo descrive benissimo oggi Andrea Nicastro sul Corriere della Sera:

"La piu grande contraddizione di Alex Tsipras non può sorprendere nessuno.Quando mai si presenta con il cappello in mano pretende che sia l'altro ad inginocchiarsi per dargli gli spiccioli?
Il persnaggio Tsipras è una miniera di affascinanti contraddizioni.Ateo convinto,ma ossequioso verso la Chiesa ortodossa e persino del Papa cattolico.Ribelle sin da studente,ma compagno fedele e padre esemplare.Politicamente a sinistra tifa per una squadra,il Panathinaikos,tradizionalmente di destra e quando arriva al governo,invece di allearsi con un partito riformista,ne sceglie uno nazionalista e conservatore.Si dice europeista e democratico,ma riscopre le comuni radici ortodosse con la Russia,anche se Pericle e Putin hanno in comune solo la consonante iniziale.Il primo binario della sua vittoria elettorale prometteva la fine dell'austerità.Il secondo voleva mantenere Atene nella sua casa comune europea.Per farlo cosa fa? Manda a negoziare il professor Yanis Varoufakis che nei libri scritti da economista parla dei suoi interlocutori come inetti e ignoranti.In piu, quando questi si risentono della compagnia,Tsipras lascia che credano a un ridimensionamento di Varoufakis e lo tiene semplicemente vicino a se".

da LA REPUBBLICA del 22 giugno 2015-Paul De Grauwe risponde alle domande di Eugenio Occorsio

"E' davvero difficile dire come andrà a finire ma non sono ottimista.L'accordo non è escluso ma non vedo troppe chance.Tsipras ha fatto importanti concessioni dell'ultima ora,ma purtroppo non ha soddisfatto tutte le richieste dei creditori.Ed è diventato politicamente complicato in tanti mesi di stallo,in cui si è diffusa nelle opinioni pubbliche nordeuropeo l'idea che i greci giochino sporco,far passare la benchè minime concessione".

"Perchè tutto si risolva serve solo che Angela Merkel dica:firmiamo l'accordo.Lei personalmente non vede l'ora di poterlo dire,senonchè non sa se potrà dirlo perchè ha dei fieri e tenaci oppositori sia fra le forze politiche del suo Paese,non solo Schaeuble ma una lunga lista di maggiorenti,sia nella finanza a partire da Weidmann.Per non parlare del corollario dei Paesi nordici,diventati piu tedeschi della Germania.Tutta questa gente non vuole concedere nulla alla Grecia.L'unica speranza è che la Merkel faccia la voce grossa e imponga la sua volontà.Ha avallato per anni una politica di austerità sbagliata e disastrosa,ma ora si è resa conto che rischia di passare alla storia come la persona che ha affrontato la Grecia.Ma persino lei ha difficoltà ad imporsi".

"Il debito pregresso e la prospettiva di una ristrutturazione,cioè il "perdono" di una parte.Ma è l'unico modo per recuperare almeno una certa quota dei crediti,in massima parte detenuti dagli Stati.E' teoria economica pura:si chiama "Debt Laffer Curve",l'ha elaborata lo stesso economista americano che dimostrò che se la tassazione supera un certo livello le imposte riscosse scendono,così i debiti:non ha senso pretenderne la restituzione in toto, significa che non si recupererà nulla.Meglio un ragionevole haircut,anche se non è il primo.Ma lo schieramento dei falchi insiste che i greci vanno puniti ancora.Pazzesco".

"Forse Varoufakis e Tsipras potevano essere piu diplomatici,ma il popolo ha sofferto di un'ingiustizia chiamata austerity al di là di qualsiasi decenza. e ora si insiste con una medicina che si è dimostrata letale".

"La Bce dev'essere funzionale al sistema,non il contrario non c'è nessun vincolo statuario che le impedisca di accettare i bond greci o altri asset come collaterale,di estendere le linee di credito,di ammettere Atene al Quantitative Easing.La Bce lasci ai governi la responsabilità di dichiarare eventualmente il fallimento del Paese.Finchè ciò non avviene ha il dovere di sostenere le banche greche".


Nessun commento:

Posta un commento