Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 3 settembre 2015

I Paesi Bassi sperimentano il reddito di base (reddito di cittadinanza)



I  soldi per un reddito di cittadinanza si potrebbero trovare (17 miliardi) dagli sprechi che ci sono in questo paese.Non sono d'accordo di darli per tenere la gente per fare nulla, almeno un paio di ore al giorno per pulizie,sicurezza,bambini.C'è sempre qualcosa da fare.Interessante questo articolo.

Ruth Fulterer,Suddeutsche Zeitung-traduzione Internazionale

E' una prospettiva allettante: non dover lavorare per forza ma poter decidere liberamente come impiegare il proprio tempo grazie a un bonifico mensile.Con il reddito di base,però, le persone continuerebbero a lavorare lo stesso? Troverebbero ancora qualcuno disposto ad andare ogni mattina in panetteria per vendere il pane?Nei Paesi Bassi alcune città hanno deciso di verificarlo.La prima è stata Utrecht,seguita da Tilberg altri centri,come Maastricht e Groningen,ne stanno discutendo. Le persone che partecipano all'esperimento di Utrecht (circa trecento,tutte già beneficiarie di un sussidio sociale) riceveranno circa 1.000 euro al mese.In alcuni casi la cifra sarà versata come un normale sussidio a chi la riceve dovrà soddisfare certe condizioni.Negli altri,invece,la somma sarà un reddito di base incondizionato,che i beneficiari  potranno continuare a riscuotere anche se troveranno un lavoro.L'obiettivo dell'esperimento è stabilire se il controllo e le pressioni degli uffici di collocamento sono davvero necessari per motivare i disoccupati e cercare un impiego o a seguire un corso di specializzazione.


Mentre l'esperimento olandese prevede alcune condizioni,i sostenitori del reddito di base incondizionato affermano che tutti i cittadini hanno diritto ai soldi,non solo i piu bisognosi.In questa prospettiva intravedono vaste potenzialità.Alcuni ritengono che il reddito di base possa sostituire altri sussidi previdenziali,oltre a servizi pubblici come le scuole e l'assistenza sanitaria,visto che permetterebbe a tutti di pagarsi da soli queste prestazioni.La scelta di non lavorare per chi riceve questo aiuto dipenderebbe quindi dall'entità del reddito assegnato.
Altri considerano il reddito di base un modo per realizzare trasformazioni sociali:le persone non dovrebbero piu lavorare a ogni costo,potrebbero occuparsi dei bambini o di parenti infermi,seguire corsi  di aggiornamento o dedicarsi a progetti personali.
Prima delle città olandesi,altri si sono chiesti in che modo un reddito di base incondizionato possa influenzare le condizioni di vita:in America Latina,in Africa e in India sono stati fatti diversi esperimenti sul campo.Nel 2014 il berlinese Michael Bohmeyer ha lanciato un progetto di Crowdfunding che ha già contribuito a finanziare per un anno quindici persone.E nel 2016 in Svizzera si voterà sull'introduzione del reddito di base incondizionato.
Finora esperimenti di vasta portata sono stati effettuati solo una volta in un paese industrializzato:negli anni Settanta la città canadese di Dauphin ha garantito per diversi anni un reddito di base ai suoi abitanti piu poveri.Se qualcuno guadagnava qualcosa in piu,il sussidio statale veniva dimezzato,e questo era uno stimolo a lavorare.Alla fine l'esperimento canadese è stato canadese è stato interrotto senza alcuna valutazione scientifica.La sociologa Evelyn I. Forget ha recuperato i dati e nel 2013 ha pubblicato uno studio secondo cui a Dauphin gli effetti del reddito di base sono stati positivi.Piu adolescenti hanno frequentato la scuola e nel complesso lo stato di salute degli abitanti è migliorato:in particolare sono diminuiti i casi di disturbi mentali.


Nessun commento:

Posta un commento