Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

lunedì 21 settembre 2015

La vittoria di Tsipras? Un passo avanti per la stabilità



Già qualche settimana fa su questo blog pubblicai quello che disse l'economista Guntram Wolff cioè che Bruxelles crede in Tsipras.Infatti,, e condivido in pieno quello che dicono i due intervistati da Repubblica, con Alexis l'Europa può dormire sogni tranquilli, non farà nessuna opposizione e starà alle regole dell'Europa.Forse è meno peggio...


da LA REPUBBLICA del 21 settembre 2015-Interviste a Allen Sinai e Norbert Roettgen di  Eugenio Occorsio e Andrea Taquini

ALLEN SINAI:

"E' stato un voto per la stabilità.E di questo i mercati non potranno non tener conto.Ma c'è anche un altro fattore da cui la Grecia potrà trarne vantaggio:la Troika è cambiata perchè sia l'Fmi che la Bce e l'Ue,cioè i governi,sono diventati piu flessibili"

"La Grecia ha dimostrato senza piu dubbi chi è  il leader che vuole.Tsipras si è sbarazzato dei dissidenti.Potrà sedersi di nuovo al tavolo negoziale con maggior forza.In questo momento qualcosa sta succedendo anche presto.Gli interlocutori:Tsipras li  troverà piu disponibili e aperti rispetto agli eccessi di penalizzazione cui la Troika ha sottosposto la Grecia sotto forma di austerity e altre misure"

"Ora non sentiremo parlare di Grexit per un lungo periodo.Un ruolo fondamentale in tutta questa "paligenesi",che forse chiamerei piu semplicemente rasserenamento del quadro, lo gioca la ripresa economica in corso in Europa che sta accelerando.Altri parti del mondo sono in difficoltà,la Cina,gli emergenti,ma l'Europa no.L'Europa può davvero giocarsi la carta per portare tutti i fondamentali in ordine:la posizione finanziaria delle famiglie,la fiducia dei consumatori,i redditi da lavoro,la predisposizione favorevole degli imprenditori,i bassi costi dell'energia.Basta crederci."

NORBERT ROETTGEN:

"Sembra un segnale positivo:adesso Tsipras ha dal popolo freco il mandatio per la politica di riforme che voleva,anche a costo della spaccatura del suo partito.E' auspicabile un incontro al piu presto possibile tra lui e Angela Merkel.Il voto è per la Grecia quello che qui fu la svolta riformista di Bad Godesberg per i nostri partner di governo Spd".

"La vittoria di Syriza è un segno di continuità,stabilità e volontà di riforme.Per questo l'Europa e gli europei hanno motivo di rallegrarsi:la via di riforme negoziata dal Premier di prima delle lezioni sarà condotta ora insieme con lo stesso Premier.Ci rallegrano  della continuità e della  nuova base di consenso in Grecia sulla politica concordata con la Ue".

"Tsipras,al contrario che nella campagna elettorale precedente,si è battuto per le riforme concordate con l'Europa.Aveva chiesto a Syriza una svolta moderata,come fece da noi la Spd con Godenberg,e gli elettori hanno detto si alla Bad Godesberg greca.Adesso puoò fare la politica in nome della quale aveva chiesto il mandato e affrontato la spaccatura del suo partito.E' un successo enorme per lui,e rafforza la sua enorme svolta"

Nessun commento:

Posta un commento