Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 21 ottobre 2015

FRANCO ROBERTI:"I tremila euro sono un favore alla criminalità"




Fosse per me il contante in circolazione non supererebbe il 20% come in Svezia, bisogna neutralizzare criminalità organizzata e furbetti, chi spara certe buffonate sul pericolo dell'abolizione del contante è quasi sempre un libero professionista e imprenditore (piccolo-medio-grande).
Sul fatto che Renzi abbia portato a 3.000 euro il limite del contante è semplicissimo da capire: bisogna prendere i voti anche dagli evasori.
Condivido tutto di quello che ha dichiarato Franco Roberti a Carlo Foggia.

da IL FATTO QUOTIDIANO del 20 ottobre 2015-Franco Roberti (Procuratore nazionale antimafia) risponde alle domande di Carlo Foggia

"E' una scelta sbagliatissima,favorisce l'evasione fiscale, la circolazione del "nero" e danneggia la lotta al riciclaggio di denaro  frutto di reato.Cantone ha ragione anche su un altro punto.Non sarà risolutivo lasciare il limite a mille euro,ma cambiare continuamente le regole del gioco è un pessimo segnale per la legalità:danneggia gli onesti e chi è impegnato a contrastare e reprimere gli illeciti.Ma è anche un grande favore alla criminalità".

"Aiuta la Criminalità a spendere meglio i proventi di un crimine,che quasi sempre sono in contanti.Non dimentichiamo che l'estorsione è ancora il core business delle organizzazioni criminali piu tradizionali e tutto avviene attraverso il denaro cartaceo.Lo stesso vale per l'usura e,in parte, per la corruzione.Si favorisce anche l'esercizio abusivo del credito.Parlo di attività in concorrenza con le banche.L'usura è rischiosa,perchè prima o poi l'usurato può denunciare tutto.Sembra incredibile,ma le organizzazioni criminali hanno messo in piedi delle vere attività di credito clandestine.E non applicano tassi usurai,ma pari o piu convenienti delle banche.Così si riciclano i capitali illeciti.E' la forma piu subdola di riciclaggio,difficile da scoprire perchè non c'è la vessazione dell'usurato.Chi riceve quel denaro non denuncia.E tutto avviene in contanti".

"Chi spende mille euro a botta cash? E comunque,basterebbe incentivare l'uso della moneta elettronica.In una relazione sull'efficacia della nostra normativa antiriciclaggio,il FMI ha sottolineato che la media Ue delle transazioni fatte con il contante è del 60%,quella italiana è dell'85%.Questo è il livello in cui siamo".


"Si incentiva l'uso delle carte abbassando il costo del loro utilizzo,riducendo le commissioni,ma bisogna fare i conti con le banche,e qui il capitolo si complica.Non capiscono che sarebbe loro interesse farlo,vista la concorrenza illegale".

"Il governo ignora questi problemi per lassismo.Sottovalutano il potere che ha l'economia criminale di distruggere quella reale.Per loro è solo un aspetto e non il cuore dei problemi che attavagliano il Paese.L'economica criminale dovrebbe essere il nemico numero uno.Se,come dice lo Svimez,il Paese è diviso in due,il Mezzogiorno è alla deriva a intere aree sono in mano alla criminalità,la causa sta proprio di aver capito che la questione meridionale è sopratutto una questione criminale.E non parlo solo di mafie.Per questo tornare indietro è sbagliato:la certezza del diritto e una giustizia efficiente aiutano l'economia reale".

Nessun commento:

Posta un commento