Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

giovedì 8 ottobre 2015

Giochi d'azzardo, gli italiani i piu fessi di tutti...




Ennesimo record di un paese di sottosviluppati che scaricano le loro colpe sugli stranieri perchè non hanno l'onestà di ammettere che in Italia il problema sono gli italiani.Mi viene tristezza pensare che questo paese ha sfornato elementi come Macchiavelli, Levi, Manzoni, Pascoli ,Leopardi che ragazzi di tutto il mondo vengono qui a studiare, e ora ti trovi con in Italia di fessi.

da L'AVVENIRE dell'8 ottobre 2015-Antonio Maria Mira

330 milioni di giocate in nove mesi,un milione e 220.00 al giorno, 51.000 all'ora, 848 al minuto,14 al secondo.E' la sconcertante fotografia del boom del settore delle scommesse sportive,che ancora una volta si conferma quello piu in crescita di "azzardopoli",trainato sopratutto dalle giocate online.A fine settembre gli italiani avevano puntato sui diversi sport (veri e virtuali) poco meno di 4 miliardi, con un incremento di piu del 30% rispetto allo stesso periodo del 2014.
Aggiungendo anche i siti illegali ,nei primi nove mesi del 2015 gli italiani hanno puntato parecchio piu dei 4 miliardi ufficiali.Basta leggere l'ultimo aggiornamento della black list dei monopoli di Stato che contiene l'elenco dei siti illegali sono arrivati a 5.526 in aumento rispetto ai 5.497 dell'ultimo rilevamento.

Ad agosto si erano sfiorati i 3,8 miliardi con un incremento del 35% rispetto allo stesso periodo del 2014 quando si erano giocati circa 2,5 miliardi.Determinante l'online che con 1,7 miliardi  aveva un incremento del 96% arrivando al 51% dell'intero settore delle scommesse sportive contro il 35% dell'anno precedente e proprio agosto aveva contribuito con ben 220 milioni giocati su internet,due volte e mezzo agosto 2014 (89 milioni).Mentre in agenzia le giocate erano arrivate a 160 milioni con un + 12%.E i primi dati del Monopoli relativi a settembre confermano la tendenza.
L'intero settore ha raccolto scommesse per 513 milioni contro i 350 del settembre 2014, + 46,5% arrivando così a 4 miliardi in nove mesi, frutto,appunto di 330 milioni di giocate.

L'ECONOMIST

La prima "vittima" del gioco d'azzardo patologico,in Italia, è lo Stato perchè dalle tasse sui giochi.Del quadretto assai poco edificante che l'industria del gioco,con le sue piu o meno note complicità,è riuscito a costruire nel Belpaese,si interessa,nel suo ultimo numero, il settimanale The Economist,scandalizzato dai record italiani nei giochi che,oltre ad alimentare le casse statali e quelle della  criminalità,fanno registrare un'impennata del numero di giocatori patologici.
Le cifre sono a dir poco allarmanti:nel 2014 gli italiani hanno perso nel gioco d'azzardo 17,2 miliardi,il triplo rispetto al 2001, 8 dei quali incamerati dalle casse statali.Il periodico inglese,la cui inchiesta è stata ripresa da Italia Oggi,è colpito dalla densità di macchinette di ogni tipo presenti sul nostro territorio:414.000,la metà di quelle degli Usa.La diffusione da noi non teme paragoni:una slot machine ogni 143 abitanti,in Germania  ne esiste una ogni 261 abitanti,negli Usa il rapporto è una ogni 372.Non è tutto.L'Italia si fa onore raggiungendo il podio piu alto anche per il numero di videolottery:ne ospitiamo 51.000 sulle 160.000 in funzione in tutto il mondo.Spazio anche ai giochi illegali:scommesse e videogiochi avrebbero fruttato lo scorso anno 23 miliardi alle mafie.
L'Economist considera scontato che in Campania i videogiochi siano controllati dalla Camorra.Poco male.Per il governo la priorità è la riforma del Senato.

Nessun commento:

Posta un commento