Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 11 ottobre 2015

Il canone televisivo negli altri paesi




Fosse per me il canone non  lo pagherei e per un motivo semplice:non guardo canali che sono sul digitale terrestre ma solo su Sky.L'unico canale che seguo è la 7 che la si può vedere su internet.
La Rai è veramente patetica in mano ai partiti, Mediaset riesce a trovare tutti i telefilm spazzatura del pianeta e trasmetterli, in piu sforna programmi di estremo populismo come Quinta Colonna condotta da un servo di Berlusconi e ora grande simpatizzante di Matteo Salvini cioè Paolo Del Debbio.Ma d'altronde un popolo menefreghista e senza orgoglio come quello italiano (parlo del 90% e non 100%) vuole questo tipo d'informazione e se la merita.Per fare ascolti bisogna chiamare gente come Sgarbi,Mughini ,Salvini ,Adinolfi e ciarlatani vari.


da IL RESTO DEL CARLINO del 6 ottobre 2015

GRAN BRETAGNA

Attualmente il canone della BBC costa 145,50 sterline l'anno (circa 200 euro),prezzo bloccato per sette anni fino al 2017,il problema è che,dopo aver stabilito un accordo con il governo che prevede l'esenzione del canone per gli ultra 75enni,la prestigiosa tv di Stato è piombata in rosso.Ci vogliono tagli da 700 milioni di sterline (1 miliardo di euro) per risanare il disequilibrio e la Bbc, a tutt'oggi immune della pubblicità,è alla ricerca di nuovi metodi di sovvenzionamento che coprano anche l'uso dello streaming.
Grazie al servizio Player,lanciato nel 2007,è infatti possibile vedere le trasmissioni Bbc in qualsiasi momento e su qualsiasi piattaforma senza pagare la licenza (bisogna essere in Gran Bretagna però).Ci sono poi circa 170.000 evasori l'anno:costano piu di 140 milioni di euro nel recupero crediti.E' quindi in discussione l'adozione del modello tedesco,con l'inserimento del canone in una "tassa domestica" che preveda una licenza per ogni abitazione,indipendentemente dal numero di persone o tv presenti.

FRANCIA

136 euro l'anno:è il costo della redevance (l'abbonamento televisivo) in Francia.La differenza con l'Italia è che il pagamento non dipende dalla correttezza e dal senso civico dei singoli:lo Stato vuole essere sicuro che i soldi arrivino e dunque non esita a servirsi direttamente come? Abbinando la redevance alle tasse d'habitation ,l'imposta sugli immobili obbligatori per proprietari e affittuari.Il sistema,partito nel 2005,funziona perfettamente:dalla taxe d'habitation vengono scorporati 136 euro che il ministero trasferirà all'ente pubblico per l'audiovisivo.Dettaglio importante:i contribuenti forniscono il 75% del budget delle reti pubbliche e queste si sono impegnate a non interrompere film e sceneggiati con gli spot.Sono esentati dal pagamento mutilati e invalidi,oltre a coloro che non hanno la tv.Ma è prevista in caso di frode un'ammenda di 150 euro,oltre al pagamento del canone evaso.Difficile pensare di farla franca:i controlli sono sistematici e prima o poi il trasgressore viene smascherato.

GERMANIA

Il sogno di Renzi è già realizzato in Germania,o quasi.Niente canone in bolletta,ma dall'anno scorso chiunque risieda in un appartamento,sia pure in una capanna sperduta nella foresta nera,dovrà pagare l'abbonamento alla tv.L'evasione di fatto è quasi inesistente.Sui due canali Ard e Zdf si è riversata una pioggia di euro:quasi un miliardo e mezzo.E si è deciso di premiare i contribuenti:da aprile il canone mensile di 17,50 euro è stato ribassato di 48 centesimi.
Poca cosa? Vale il principio.L'abbonamento è molto piu caro che in Italia ma i programmi sono anche di gran lunga migliori e a nessuno viene in mente di trasmettere spot durante una partita di calcio.Oggi si consiglia addirittura di aumentare il canone e abolire completamente la pubblicità.La stragrande maggioranza degli utenti è favorevole.Un vantaggio per le tv private? Nein:dovrebbero rispettare il limite d'ingombro,e i miliardi del canone andrebbero a vantaggio di quotidiani e settimanali.


STATI UNITI

Con decine di canali nazionali e migliaia di tv private,che incassano miliardi di dollari l'anno in pubblicità,Pbs e Npr sono l'unico e complesso sistema televisivo e radiofonico americano,senza scopo di lucro,disponibile sul 96% del territorio nazionale.No ricevono alcun canone ma si reggono su contributi pubblici e sulle donazioni dei privati,indicate sempre all'inizio di ogni programma.Entrambe sono considerate tra le piu autorevoli e obiettive stazioni di tutti gli Usa:spesso i conduttori di Pbs vengono scelti come moderatori dei piu difficili dibattiti per le presidenziali.
Se la Npr fornisce notiziari 24 ore su 24 e compete con i grandi network,la Pbs è sopratutto un distributore di programmi di altissima qualità senza interruzioni pubblicitarie,dai documentari alle opere in diretta del Metropolitan,dai concerti Carnegie Hall ai programmi per bambini:è un successo di Pbs anche Sesame Street ,programma che insegna giocando,in onda da 40 anni.Le stazioni affiliate alla Pbs sono 351.970.

Nessun commento:

Posta un commento