Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 15 ottobre 2015

ROBERT REICH:"Si possono risolvere i problemi senza cancellare l'euro"



Si, piu che l'Euro che è una moneta sbagliata,il principale problema è la globalizzazione, il poter portare la propria azienda con estrema facilità in Paesi dove si possono sfruttare le persone pagandole poco ed è questo che molto persone della classe media sono in difficoltà.Alberto Bagnai,Matteo Salvini e Paolo Barnard continuano a dar la colpa all'euro per la crisi della classe media e ,siccome l'analfabetismo funzionale è molto diffuso tra gli imprenditori,gli credono e li fanno passare per eroi.

da LA STAMPA del 15 ottobre 2015-Robert Reich risponde alle domande di Paolo Mastrolilli

"Gli Stati Uniti rischiano la svolta autoritaria,e l'Europa il ritorno ai nazionalismi che avevano provocato le due guerre mondiali,se non affronteranno i loro problemi economici con un riformismo che metta il sistema al servizio di tutti".

"Ci sono tre motivi perchè nel mondo non c'è mai stata così tanta disuguaglianza.Primo,la globalizzazione ha trasferito parecchi lavori della classe media in Paesi dove i salari sono bassi; secondo,i cambiamenti tecnologici,il software ,i robot, hanno rimpiazzato molti lavoratori; terzo,le persone piu ricche hanno acquistato una forte influenza politica con cui hanno riscritto le regole del capitalismo a loro favore".

"Non vedo alternative alla salvezza del capitalismo.Il problema è se il sistema funziona al servizio di pochi,o di tutti.Nella loro storia,gli Stati Uniti si sono già trovati 4 volte in situazioni simili,e hanno sempre scelto la strada delle riforme,per salvare il capitalismo da se stesso".

"Dal 1945 al 1980 le tasse per i ricchi negli Usa erano molto piu alte di oggi, e la nostra economia cresceva in maniera più veloce e inclusiva.La riduzione del carico fiscale per le persone piu abbienti non ha mai prodotto lo sgocciolamento verso il basso promesso da Ronald Reagan,visto che le paghe medie di allora sono rimaste ferme.Non si può criticare il trasferimento della ricchezza verso il basso,se non si considera che il trasferimento politico verso l'alto è già avvenuto".

"L'Europa ha gli stessi problemi degli Usa,con la differenza che da voi al sentimento anti-establishment si aggiungono nazionalismo e diffidenza verso gli immigrati.L'austerity è stata un errore grave,perchè quando la gente è disoccupata non ha senso tagliare le spese pubbliche".

"L'Europa sul piano economico è molto piu forte e unita.Ci sono problemi strutturali,come ad esempio il fatto che le esportazioni dal Sud sono sopravalutate e quelle del Nord sottovalutate,ma possono essere risolti senza cancellare l'euro.Negli Usa,ad esempio,gli stati piu prosperi sovvenzionano quelli piu poveri.Tutto però torna alle scelte politiche,e alla domanda centrale se gli europei sentono di avere una responsabilità verso tutto il continente,oppure solo verso il proprio Paese".

Nessun commento:

Posta un commento