Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 11 novembre 2015

EMILIANO FITTIPALDI:" Il Bambin Gesù controlla allo Ior un patrimonio da 427 milioni di euro



Strano che nelle tre Feltrinelli che sono andato,non ho trovato il libro Via Crucis di Gianluigi Nuzzi...Comunque interessante anche quello di Emiliano Fittipaldi e sotto pubblico alcuni pezzi delle pagine che ho letto oggi.
Che bell'ambiente bugiardo che è quello della Chiesa, è la fotocopia della stragrande maggioranza degli italiani...

da AVARIZIA -Emiliano Fittipaldi (Feltrinelli editore)

Bertone ha preso un elicottero costato 24.000 euro per andare da Roma in Basilicata.Il Bambin Gesù controlla allo Ior un patrimonio pazzesco da 427 milioni di euro,e che il Vaticano ha investito pure in azioni della Exxon e della Dow Chemical,multinazionali che inquinano e avvelenano.
L'ospedale di Padre Pio ha trentasette tra palazzi e immobili,e che oggi hanno un valore stimato in 190 milioni di euro. I salesiani investono in società in Lussemburgo,i francescani in Svizzera, diocesi che all'estero hanno comprato televisioni porno.
Un vescovo in Germania ha scialacquato 31 milioni per restaurare la sua residenza,e che  una volta beccato è stato promosso con un incarico a Roma.Spulciando una delle  relazioni interne della Cosea ,la dissolta Commissione referente sull'organizzazione della struttura economica del Vaticano che Bergoglio in persona ha creato per far luce sulle sacre finanze,si scopra innanzitutto che le varie istituzioni vaticane gestiscono i propri asset e quelli di terzi a un valore dichiarato di 9-10 miliardi di euro,di cui 8-9 miliardi in titoli,e uno di immobiliare.Una stima contabile assai precisa per quanto riguarda le ricchezze in contanti  e in azioni,ma molto prudenziale  rispetto al valore reale di palazzi ,negozi,ville,scuole,convitti e appartamenti di proprietà dello Stato Pontificio:in tutti i bilanci vaticani, scrive la Cosea, i valori nominali sono notevolmente sottodimensionati,e valgono molto di piu di quanto iscritto a bilancio dei vari enti proprietari.Un documento della Commissione referente,scritto in inglese e in italiano e destinato a George Pell,capo della nuova segreteria per l'Economia voluta da Francesco,sintetizza per la prima volta il valore reale di tutti i beni immobiliari di proprietà di istituzioni vaticane.Sulla base delle informazioni messe a disposizione di Cosea,ci  sono ventisette istituzioni relazionate alla Santa sede che possiedono beni immobiliari per un valore contabile totale di 1 miliardo di euro al 31 dicembre 2012.Una valutazione di mercato indicativa dimostra un stima del valore totale dei beni quattro volte piu grande rispetto al valore contabile,o quattro miliardi di euro".
Già: quattro miliardi tondi  tondi.In un altro report confidenziale  della Cosea datato 7 gennaio 2014 si specifica che quasi sempre gli immobili sono registrati o al costo di acquisizione  o al costo di donazione,e molti edifici istituzionali sono valutati a 1 euro.Dunque c'è da aspettarsi che il valore di mercato del real estate vaticano sia molto piu grande". Grazie a un documento della Kpmg del 2014,scopriamo  che la diocesi capitolina possiede asset in città (mattone e liquidi) per 69  milioni di euro.Sarà una cifra errata per difetto,a cui aggiungere molte altre proprietà di organismi  e congreghe.Ma è assai difficile che nella Capitale il patrimonio della Chiesa tutta possa arrivare a valere un quinto dei 534 miliardi di euro,cifra che rappresenta il valore complessivo delle abitazioni a  Roma calcolato dai tecnici dell'Agenzia delle entrate e pubblicato nello  studio poderoso intitolato Gli Immobili in Italia 2015.

Nessun commento:

Posta un commento