Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

giovedì 12 novembre 2015

NUNZIO SCARANO:"Bertone non fece nulla quando denunciai anomalie contabili"



Altre belle cose saltano fuori in questa intervista.Be da Bertone non c'è da aspettarsi nulla, è un vero e proprio boss.

da LA REPUBBLICA del 6 novembre 2015-domande di Fabio Tonacci

"L'Aspa faceva quello che non doveva,perchè è diventata una seconda banca del Vaticano concorrente dello Ior.Il caso Giampiero Nattino lo segnalai prima degli altri. I correntisti laici sono nascosti dietro conti cifrati,fondazioni,rubriche,lettere dell'alfabeto".

"Ai magistrati italiani che mi stavano interrogando a Regina Coeli.Gli parlai di possibili operazioni di aggiotaggio e spiegai che all'Aspa girava di tutto.Il tempo mi ha dato ragione .Dissi la verità.E cioè che Nattino faceva parte del pacchetto di clienti dell'Aspa,con i privilegi particolari perchè essendo un uomo ricco e potente avevo tutto quello che voleva.Ma gli affari non erano chiari".

"I vantaggi che offre un conto Aspa sono che è esente da tassazione e agisce in un altro Stato, per cui può entrare e uscire denaro dal Vaticano a nome dell'Aspa"

"All' Aspa c'erano servigi  e cortesie che non erano confacenti all'ufficio,a livello di operazioni finanziarie".

"Appena fui nominato segretario di Stato, lo incontrai alla Torre San Giovanni una prima volta,poi una seconda volta nel salotto della segreteria di Stato.Gli parlai degli abusi e delle anomalie nella contabilità,per difendere la dignità della Santa Sede.Bertone mi ascoltò ma poi non ha fatto niente.Ne ho parlato anche ad altri superiori della Segreteria di  Stato, ma furono solo buchi nell'acqua.L'Apsa era diventata come una proprietà privata,che non portava piu servigi alla Chiesa nè opere di carità".

"I capi della gestione,guidati  da fame di potere e rivalità.La prima battaglia che feci era per un terreno che valeva cento e lo volevano vendere a dieci,poi qualcuno mi minacciò facendomi capire che non era il caso di insistere.Ed erano protetti da alcuni cardinali.Ma non è detto che sapessero cosa succedeva davvero all'Aspa,dipende da come venivano detto loro le cose.Forse avrei dovuto alzare la voce,denunciare davanti a testimoni.Ma ho la coscienza a posto".

Nessun commento:

Posta un commento