Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

mercoledì 9 dicembre 2015

COMPTE-NICKEL:gestire i risparmi evitando le banche


In un open space luminoso che sovrasta il gigantesco deposito ferroviario di Charenton-le-Pont ,a Parigi ,un gruppo di persone risponde alle telefonate dei clienti.Accanto ,nella sala riunioni ,i due fondatori di Compte-Nickel ,Ryad Boulanouar e Hugues Le Bret ,ex dipendente della banca Societe’ Generale ,hanno gli occhi che brillano dall’entusiasmo. Su uno schermo lampeggia una cifra ,è il numero dei conti che vengono aperti: nel momento più caldo della giornata si arriva a due nuovi clienti al minuto.Erogato dai tabaccai ,che ogni giorno servono undici milioni di francesi ,questo rivoluzionario servizio bancario sta spopolando.Nel giro di un anno e mezzo ha conquistato più di 180.000 clienti. Con un ritmo di crescita sostenuto (30.000 nuovi correntisti a ottobre) ,ora punta al milione di clienti entro il 2018.Compte-Nickel offre un servizio bancario minimo:pagando un canone annuo di venti euro si ha una carta di credito MasterCard ,delle coordinate bancarie, un sito internet e un servizio clienti.L’ iscrizione si fa in cinque minuti.Bastano un indirizzo e una carta d’identità ,non è richiesta alcuna condizione di reddito,perché il conto non ammette scoperti.Un modello che risparmia a molte persone le penali delle banche tradizionali.”Siamo l’unico servizio bancario che non fa pagare più ai poveri che ai ricchi”,sottolinea Boulanour.In realtà Compte- Nickel attira una fascia di utenti molto ampia, che oltre ai disoccupati e a chi non è riuscito a pagare i suoi debiti include oggi anche i cittadini benestanti.”Arrivano persone di ogni tipo”,conferma un tabaccaio.”Studenti che condividono un appartamento ,collaboratori domestici ,giovani impiegati “.Compte-Nickel ha fatto impazzire anche gli investitori.A settembre ha raccolto dieci milioni di euro,di cui cinque dal fondo Partech Ventures.Grazie a queste nuove risorse ,l'azienda ora vuole rafforzare la sua rete di distribuzione in Francia.I tabaccai che hanno un terminale Compte-Nickel sono già un migliaio ,ma presto saranno tremila. È un investimento da un milione di euro.”Presto altri 1.700 tabaccai avranno i terminali ,spiega Le Bret.Per questi piccoli esercizi ,che devono affrontare il calo di vendite di sigarette, lotterie e marche da bollo ,Compte-Nickel rappresenta un’opportunità di crescita: da venditori di sigarette a banchieri.Si spiega cosi il profondo coinvolgimento della Confederazione nazionale dei tabaccai francesi,che possiede il 6,1% del capitale di Compte-,Nickel.Rafforzando la distribuzione ,l”azienda vuole raggiungere altre fasce di consumatori.A ottobre ha lanciato l’offerta per i minorenni: i ragazzi tra i 12 e i 18 anni possono aprire un conto allo stesso prezzo dei loro fratelli maggiori.Le transazioni ,però, devono essere convalidate da un genitore. L’iniziativa è stata promossa attraverso una campagna sui mezzi di comunicazione. “Vogliamo comprare spazi pubblicitari per 180.000 euro”, spiega Pierre de Perthuis,responsabile marketing dell’azienda.Nel giro di un anno,infine,la Compte-Nickel si espanderà all’estero ,con il sostegno del fondo Partech.”Il modello può essere replicato dappertutto, dovunque ci siano dei tabaccai “, dice entusiasta Alain Clot,dirigente della Compte-Nickel.“ Il modello è così forte che fa paura.Nou volevamo investirci,ma il mio azionista,che è una banca,si è opposto “,confessa un investitore.Peccato.Valutata circa ottanta milioni di euro,le Conpte-Nickel vale ormai tanto oro quanto pesa.

DELPHINE DECHAUX,CHALLENGES- traduzione INTERNAZIONALE 

Nessun commento:

Posta un commento