Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 25 febbraio 2016

ALBERTO BAGNAI:"L’euro è un regime fascista perché è classista"




Dal Libro Oltre L’Euro .pezzi più importanti delle interviste:

Il sistema creato urta, paradossalmente ,contro due esigenze legittime e ovvie,che avrebbe dovuto favorire.La prima esigenza era quella di accelerare il recupero da parte delle economie periferiche. Queste per crescere di più, avrebbero avuto bisogno di capitali e l’euro ne facilitava certo la circolazione.Al contempo, queste economie, crescendo di più ,avrebbero naturalmente sperimentato un tasso d’inflazione maggiore,dato che erano più surriscaldate.Se corri sudi, se un’economia cresce si può aspettare che abbia un’inflazione fisiologicamente più alta.Con un sistema monetario così assurdo era prevedibile (e previsto) che fatalmente questo processo naturale si sarebbe trasformato in una disastroso perdita di competitività da parte delle economie più deboli,che sarebbero andate in crisi proprio a causa del loro tentativo di emanciparsi ,ed è quello che è successo.
Il secondo motivo per il quale un sistema così assurdo urta contro la logica di un’unione economica è quello che ho spiegato a dicembre nella mia audizione in commissione finanze ,e ho visto che è stato ripreso da Sapir  in modo molto intelligente. Ed è questo: se tu puoi fare aggiustamenti solo tagliando salari e redditi, di fatto distruggi il mercato interno, vale a dire il motivo stesso di essere,di un’unione economica ,che non è quello di essere uniti per combattere gli altri, ma è quello di essere uniti per avere un forte mercato interno al quale rivolgersi in caso di shock esterni, un mercato interno che funzioni da “ammortizzatore”.Per competere con gli altri si può essere benissimo piccoli e soli come la Corea del Sud che sta tra Giappone e Cina e non ha alcuna intenzione di fare un’unione monetaria né con l’una né con l’altra perché preferisce mantenere la propria flessibilità. Non è necessario essere un’enorme petroliera per sopravvivere al mare in tempesta e in qualche caso essere grossi può essere un problema :se la Costa Concordia ,banalmente, fosse stata una nave più piccola, avrebbe pescato di meno e non sarebbe successo quello che è successo”.

“Veniamo tutti i giorni frastornati dalle decisioni prese in una logica emergenziale totalmente fasulla: qui in Italia le discussioni sono sullo 0,1% del rapporto deficit/PIL perché altrimenti perdiamo il bonus! Dimenticando sempre il quadro complessivo della situazione: perché noi dobbiamo stare attenti allo 0,1% quando la Spagna viaggia al 7% di deficit? Sono strategie di comunicazione ,secondo me,deliberate ,per togliere ai cittadini il tempo necessario, la possibilità di una riflessione, di comprendere quello che sta accadendo.L’euro è un regime fascista perché è classista,in quanto scarica tutto il peso degli aggiustamenti sulle classi subalterne ,quindi non sul capitale.Mi dispiace che il 70% dei compagni di Rifondazione comunista non l’abbiano capito”.

Nessun commento:

Posta un commento